giovedì 21 Gennaio 2021
Home Cronaca Auriemma (Pd): "Camorra e politica, presto un Consiglio"

Auriemma (Pd): “Camorra e politica, presto un Consiglio”

SOMMA VESUVIANA. Un consiglio comunale che discuta di criminalità e delle aree “grigie”. A chiederlo è il segretario e consigliere comunale del Pd, Giuseppe Auriemma.

Nell’inchiesta che ha portato ai 21 arresti gli inquirenti, infatti, fanno anche un passaggio importante sulla politica, ed in particolare nel comunicato stampa diramato dalla Dda (Direzione distrettuale antimafia) si sottolinea che è stato possibile accertare “l’interessamento da parte degli esponenti del clan D’Avino per 10 svolgimento delle elezioni comunali di Somma Vesuviana del1’anno 2013”. Da qui la richiesta di Auriemma che nel 2013 era anche candidato sindaco. “Occorre che la politica locale faccia una riflessione sui temi della legalità, corruzione e trasparenza”, afferma, “sulle azioni di governo che possano contrastare la criminalità organizzata in ogni modo. Più partecipazione e meno aree grigie di potere. Chiedo che in breve possa essere convocato un consiglio comunale sul tema, perché le istituzioni insieme a tutte le forze politiche sane, mettano in campo una serie di iniziative e progetti che diamo una risposta civile e culturale. Sono molto preoccupato del clima grigio che la notizia di sospette ingerenze della Camorra sulle amministrative 2013 evoca”.

- Advertisement -
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -