mercoledì 24 Aprile 2024

Nozze Riccio-Izzo

MARIGLIANO. Hanno scelto la chiesa più bella d’Italia in cui sposarsi, Nicola Riccio e Olga Izzo.

I due giovani, infatti, si sono detti “Sì” nella chiesa della SS. Annunziata di Vico Equense, incorniciata dal suggestivo panorama del Golfo di Napoli e della Costiera Sorrentina e definita dal sito di MarcoPolo Tv il più bello tra gli edifici di culto in cui sposarsi in Italia per il 2016. Qui il 6 luglio alle 18 a celebrare le nozze il prete anticamorra don Aniello Manganiello, fondatore dell’associazione per la legalità “Ultimi”. Del resto Nicola, oltre a essere giornalista pubblicista e allenatore di basket è anche referente di Libera nell’area nolana e Olga, giovane avvocato, è una delle attiviste e presidente della commissione Pari Opportunità di San Paolo Bel Sito. Ad accoglierli fuori dalla chiesa granita fresca per tutti gli invitati, con tanto di cannucce personalizzate, e la mini “MOKE” l’auto di famiglia ha accompagnato i novelli sposi al famoso “Bikini” per una cena sul mare al tramonto. Gli ospiti si sono trattenuti per un dopo cena ballerino con tanto di infradito regalati dagli sposi e musica live affidata al gruppo “Voice’n’Bass Project”, col maestro mariglianese Corrado Cirillo. A Nicola e Olga, alle loro famiglie (in particolare con sincero affetto ai genitori dello sposo) giungano i più affettuosi auguri da parte della redazione de La Provincia Online e del direttore Gabriella Bellini, alla bellissima coppia gli auguri di potersi guardare sempre con lo stesso amore con cui si guardano oggi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche