giovedì 26 Novembre 2020
Home Politica Siti inquinati a Pomigliano e Sant'Anastasia, oggi audizione in Regione

Siti inquinati a Pomigliano e Sant’Anastasia, oggi audizione in Regione

SANT’ANASTASIA. Qualche giorno fa avevano fatto un sopralluogo, oggi tutto quello che hanno visto sono andati a raccontarlo nel corso di un’audizione della commissione Ambiente in Regione.

Si tratta dei consiglieri comunali del Pd Raffaele Coccia (Sant’Anastasia) e Michele Tufano (Pomigliano d’Arco) “Io e Tufano, abbiamo chiesto alla Regione Campania un intervento di monitoraggio e bonifica dei siti inquinati, compresi gli alvei Regionali”, spiega Coccia, “La situazione in oggetto si sarebbe potuta già risolvere qualche anno fa aderendo alla Patto per la ” Terra dei Fuochi ” il quale dava una serie di opportunità. A conclusone della giornata, abbiamo avuto rassicurazioni dalla Commissione e dalla SMA Campania S.p.A., (società in house della Regione Campania contro i roghi dei rifiuti) che nei prossimi giorni ci sarà un sopralluogo con i tecnici della stessa società sul territorio di Sant’Anastasia per verificare e successivamente proporre gli interventi compatibili con le leggi attuali. Un ringraziamento va al Presidente della Commisisione Ambiente Gennaro Oliviero ed alla Consigliera Regionale Vincenza Amato che in breve tempo hanno convocato la commissione”. Soddisfatto anche Tufano. “Stamattina si è svolta l’audizione nella settima Commissione del Consiglio Regionale della Campania (Ambiente, Energia, Protezione Civile) sulla questione degli sversamenti illeciti in via Carafa (tra Pomigliano e Sant’Anastasia) richiesta da me e da Raffaele Coccia”, commenta l’esponente democratico, “E’ da più di un anno che chiedo, attraverso interrogazioni consiliari, all’Amministrazione Comunale un intervento di bonifica dell’area ma l’Assessore all’ambiente ha sempre risposto o negando il problema, o scaricando la responsabilità sulla Regione e sul Comune di Sant’Anastasia o asserendo che l’intervento era eccessivamente oneroso e non c’erano fondi.
Dunque di qui la mia idea di convocare la Commissione Regionale Ambiente per chiedere alla Regione, rientrando il Comune di Pomigliano nel Patto per la Terra dei Fuochi, un intervento straordinario della Regione Campania di bonifica dell’Area. Il Sindaco di Pomigliano, convocato dalla Commissione per riferire sul suo operato, stamattina ha informato la Commissione di aver trovato (improvvisamente) 50’000 euro dal bilancio Comunale per la bonifica di via Carafa e che dunque non fosse necessario alcun intervento straordinario da parte della Regione Campania. Non solo: si è anche gentilmente offerto di pagare dal bilancio del Comune di Pomigliano anche la bonifica di Sant’Anastasia visto che il Sindaco Abete i fondi per la bonifica a bilancio Comunale non li ha né può richiederli alla Regione (non rientrando nel Patto della Terra dei Fuochi). Evidentemente dovevamo chiedere un’audizione in Consiglio Regionale per far uscir fuori i soldi”.
Ma Tufano non manca di inviare una stoccata alla consigliera regionale del Movimento 5 Stelle. Anche Valeria Ciarambiano ha postato sui social notizie della commissione. “Ringrazio la Consigliera Valeria Ciarambino, anche lei di Pomigliano, per essere sopraggiunta all’audizione”, aggiunge il consigliere pomiglianese, “Mi spiace solo che nel post che ha pubblicato sull’audizione abbia involontariamente scelto di pubblicare una foto in cui non compaio e che abbia involontariamente dimenticato di specificare che quell’audizione è frutto di un lavoro che io e Raffaele portiamo avanti da mesi e che abbia involontariamente dimenticato di ringraziare la Consigliera Regionale Enza Amato per averne fatto richiesta. Magari la prossima volta a convocare in Regione il Sindaco di Pomigliano a riferire sul nulla che sta facendo rispetto alla questione Terra dei Fuochi non dovranno essere due Consiglieri Comunali ed una Consigliera Regionale della Città di Napoli, ma potrà essere (come è giusto che sia) la Consigliera Regionale eletta a Pomigliano d’Arco”.

- Advertisement -
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

L’Alopecia come simbolo per celebrare il coraggio delle donne in “DONNA LO DEVI A TE”

Nola. Il 30 novembre ricorrerà la seconda edizione di “Donna lo devi a te” ideata da una giovane donna facente parte dell’avvocatura nolana. La protagonista,...

Il sindaco di Cercola positivo al Covid: “Tocca a me battere il maledetto mostro”

Cercola. Il sindaco di Cetcola Vincenzo Fiengo si è ammalato di Covid. A darne notizia lui stesso dalla sua Pagina ufficiale su Facebook....

La denuncia di Piscitelli: “Riapre il cimitero e non funziona neanche il rilevatore di temperatura”

Somma Vesuviana. Riapre il cimitero e giá all'ingresso nascono i problemi. A farlo notare il consigliere comunale Vincenzo Piscitelli. "Ci avevano garantito che...

Guasto improvviso, manca l’acqua ad Ottaviano

Ottaviano. La GORI comunica che sono in corso mancanze d'acqua e abbassamenti di pressione idrica a causa di un guasto improvviso, nelle seguenti zone...

Un monumento a Diego Maradona al Cimitero degli Illustri, petizione online

Napoli. Un monumento a Diego Armando Maradona negli spazi del cosiddetto “Quadrato degli Illustri” del cimitero di Poggioreale a Napoli. La proposta è dell’impresario...
- Advertisment -