sabato 20 Luglio 2024
HomePoliticaNola. Biancardi sceglie il nuovo assessore: moglie sostituisce il marito

Nola. Biancardi sceglie il nuovo assessore: moglie sostituisce il marito

NOLA. Dopo tante polemiche, l’invio di un commissario ad acta, una scelta bocciata il sindaco Geremia Biancardi ha nominato il suo nuovo assessore per riportare l’equilibrio in giunta rispetto alle “quote rosa”: l’avvocato Lucianna Napolitano Bruscino che si occuperà di Politiche sociali e Politiche giovanili.

Peccato che la nomina abbia suscitato immediate nuove critiche, l’avvocato è infatti la moglie dell’assessore che era stato revocato per la mancata applicazione della legge Delrio Roberto De Luca.
“Auguro buon lavoro a Lucianna che – ha dichiarato Biancardi – da brava e capace professionista, saprà dedicarsi con passione e competenza ad un’attività delicata ed impegnativa. Con il suo ingresso in giunta ottemperiamo anche al dettato della legge sulle quote rosa, nella consapevolezza che si tratti della persona giusta che saprà lavorare bene nell’interesse della città. Lucianna Napolitano Bruscino sarà una risorsa importante per l’intera squadra di governo e per i partiti di maggioranza che, a cominciare da Forza Italia, mostrano anche questa volta responsabilità istituzionale ed attaccamento alla propria città”. A settembre il commissario ad acta Lucio Varriale (nominato dal difensore civico regionale) aveva scelto (attraverso un bando pubblico un altro assessore Marilena De Simone, commercialista di 48 anni) ma Biancardi l’aveva immediatamente revocato: “Decidiamo noi chi fa l’assessore”.
Oggi la nuova scelta criticata dall’opposizione sui social.
Duro Vincenzo Iovino che postando una foto della neo assessore col marito scrive: “Un augurio alla giunta family. Tutto in Famiglia. Esce il Marito, entra la moglie. Solo con il Sindaco Biancardi succede questo. Vergognoso”.

E Mariafranca Tripaldi, candidata a sindaco del centrosinistra: “Non si può scrivere di getto ma si ha l’obbligo di riflettere. Nessun dubbio sulle qualità personali della prescelta. Perplessità e rigetto
qualora la scelta dovesse essere stata dettata da sostituzioni di tipo familiare”.

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti

Rubriche