sabato 23 Ottobre 2021
HomeCultura e Spettacoli"La terra di Piazzolla", il libro storico di Felice Romano

“La terra di Piazzolla”, il libro storico di Felice Romano

di Alessandro Masulli

NOLA. L’amico Felice Romano, storico della patria, ha pubblicato un prezioso volume intitolato “La Terra di Piazzolla nel Catasto Onciario di Nola”, che ci conduce con capillarità nel Settecento riformatore borbonico tra le informazioni relative alle singole famiglie del posto e alle loro strutture per generi, fatte di età e professioni.

E’ il secolo dell’Illuminismo, quindi delle riforme e, di conseguenza, dei grandi catasti al nord, ma anche al sud, indispensabili a ripartire con equità il peso fiscale tra i sudditi. Al nord il catasto teresiano implicava la mappatura di tutti i terreni, nel Regno di Napoli, invece, non erano obbligatorie le mappe catastali. Infatti il catasto onciario descriveva soltanto in parole i beni immobili e inoltre, per ogni contribuente, a differenza che nella Lombardia austriaca, anche la composizione della famiglia, e quant’altro di sua proprietà potesse concorrere al reddito, perfino capitale di bottega e bestiame.

Un viaggio, quindi, di Felice Romano tra ceti privilegiati, sia civili che ecclesiastici, tra ricchezze di patrimoni in once, associazioni laiche, sacerdoti, forestieri abitanti o non abitanti ma proprietari di beni locali e molti altri elementi di assoluta importanza storica. Alla base di questo lavoro sono espressi gli interessi e la forte passione che Felice, sin dalla giovinezza, ha sempre coltivato, consultando attivamente fonti e testi riguardanti la sua storia.
Un lavoro di interesse prettamente locale, ma una fonte preziosa da cui partire per ogni ricerca genealogica che si voglia fare, non solo localmente, ma anche per i paesi viciniori tra cui Somma Vesuviana. Un plauso, quindi, all’amico Felice Romano per questo lavoro emozionante, meditato, ma soprattutto costruito con grande onestà intellettuale e culturale.

Alessandro Masulli (responsabile dell’Archivio storico di Somma) con il prof. Italo Abbate, prof. Vincenzo Ammirati e prof. Carmine Cimmino. Auditorium Parrocchiale di Piazzolla di Nola.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti