mercoledì 21 Aprile 2021
HomePoliticaL'Opposizione: "La maggioranza Piccolo litiga e Somma muore"

L’Opposizione: “La maggioranza Piccolo litiga e Somma muore”

SOMMA VESUVIANA. Dai consiglieri di opposizione Salvatore Di Sarno, Antonio Granato, Vittorio De Filippo
Nunzio Iorio, Antonio Mocerino, Giuseppe Auriemma e Giuseppe Cimmino riceviamo una nota che commenta la crisi politico amministrativa che sta attraversando la maggioranza Piccolo.

Il teatrino che la nostra città ha dovuto sopportare in queste ultime settimane ha superato il limite della decenza e della tollerabilità.

L’amministrazione è ferma, vittima di un Sindaco e di una compagine politica disinteressata ai bisogni reali della comunità ed unicamente attenta alla spartizione delle poltrone. Intanto, i bambini hanno iniziato il nuovo anno solare senza riscaldamento, la raccolta differenziata registra un preoccupante rallentamento, non si programma per il 2017 ed anzi la tassazione comunale al momento prevede degli aumenti, la gara per l’affidamento dei servizi cimiteriali è in attesa di un accordo “politico” in seno alla maggioranza, i servizi sociali sono fermi al palo, il parcheggio dietro le torri è ancora chiuso e la rottamazione dei ruoli, tanto sbandierata nell’ultimo consiglio comunale, registra le sole 80 adesioni al 31/12/2017. Un vero fallimento!!!

Così mentre loro fanno finta di litigare, la nostra città muore!
Salvatore Di Sarno
Antonio Granato
Vittorio De Filippo
Nunzio Iorio
Antonio Mocerino
Giuseppe Auriemma
Giuseppe Cimmino

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti