venerdì 17 Settembre 2021
HomePoliticaMarigliano. Iovine: "Si revochi la delibera di adozione del Puc"

Marigliano. Iovine: “Si revochi la delibera di adozione del Puc”

MARIGLIANO. Continua a far discutere il Puc di Marigliano. 500 e più le osservazioni arrivate in Comune riguardo lo strumento urbanistico, le dichiarazioni del consigliere del Pd Giuseppe Jossa che ritiene sia necessaria “una profonda riflessione” e ora, nuovamente, le considerazioni della leader dell’opposizione Mena Iovine.

La Iovina sulla sua pagina Facebook scrive: “Il capogruppo PD farebbe bene a rileggersi l’osservazione presentata dal suo partito, se possibile ancora piu’ deludente del PUC. Marigliano vuole conservare la sua identita’ di ridente cittadina campana, non intende scimmiottare metropoli con palazzi da centro direzionale. Il popolo di Marigliano intende potenziare i suoi servizi, migliorare la qualita’ della vita, avere la possibilita’ di sistemare con l’abitazione i propri figli, avere la possibilita’ di assegnazione di case popolari. Questa visione della citta’ e’ in completa divergenza con la visione politica urbanistica dell’Amministrazione.
Saggio il passo indietro, ma ora ci aspettiamo una completa inversione di marcia nei contenuti ma anche nei tecnici, amministratori e politici, che hanno gestito il PUC finora.
Ci aspettiamo la revoca della delibera di adozione e tutti gli atti conseguenziali. Ci aspettiamo, da subito, una nuova fase partecipativa con la citta’ e le associazioni. Ci aspettiamo come consiglieri comunali
di non essere esclusi da ogni scelta programmatica. La citta’ e’ ancora dei mariglianesi. Orgogliosa della mia citta’ #salviamomariglianodalcemento”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti