martedì 21 Maggio 2024
HomeAttualitàAcerra. Continua la lotta dei vigili contro lo sversamento illegale dei rifiuti....

Acerra. Continua la lotta dei vigili contro lo sversamento illegale dei rifiuti. Denunciato un 74enne

Continua la massiccia operazione “Land monitoring” dei vigili urbani di Acerra: 74enne denunciato per gestione illecita di rifiuti, sequestrata l’intera area. Apprezzamento del Sindaco Lettieri: l’operazione “Land monitoring” proseguirà

Scoperto dai Vigili Urbani di Acerra un capannone abusivo in prolungamento di Corso Italia ad Acerra, con tettoie di pertinenza, dove un 74enne aveva accumulato rifiuti solidi urbani, tra i quali anche elettrodomestici in disuso e RAEE, in dispregio alle norme in materia ambientale. L’area è stata sottoposta a sequestro penale da parte del personale della Polizia municipale di Acerra che ha denunciato anche l’uomo per gestione illecita di rifiuti. Il ritrovamento della situazione in contrasto con le norme, è stato effettuato dai caschi bianchi nell’ambito del proseguimento della massiccia operazione “Land monitoring” di controllo del territorio. All’arrivo dei vigili il 74enne, residente ad Acerra, ha cercato di giustificare l’enorme accumulo di rifiuti solidi urbani all’interno delle strutture che risultano di diversa proprietà. L’intero capannone e l’area occupata dai rifiuti sono stati sequestrati con successivo obbligo per il soggetto denunciato di avviare lo smaltimento dei rifiuti previa approvazione di un adeguato piano di caratterizzazione. Dal Sindaco Raffaele Lettieri è stato espresso vivo apprezzamento per l’operazione “Land monitoring” dei vigili urbani e un’esortazione a proseguire tali attività.

 

Abbandono rifiuti
Abbandono rifiuti

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche