mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeAttualitàAddio ad Umberto Veronesi. Una vita dedicata alla lotta ai tumori

Addio ad Umberto Veronesi. Una vita dedicata alla lotta ai tumori

Il medico milanese, ex senatore e fondatore dello Ieo, si spegne a novant’anni. Specializzato nella cura del cancro, ha ideato la tecnica rivoluzionaria della quadrantectomia salvando moltissime donne dal tumore al seno.

Umberto Veronesi, oncologo e uomo politico, si è spento questa sera nella sua casa a Milano all’età di 90 anni. Ne avrebbe compiuti 91 il prossimo 28 novembre.  Da alcune settimane le sue condizioni di salute si erano progressivamente aggravate. Era circondato dai familiari, dalla moglie e dai figli.

Strenuo e convinto sostenitore dell’importanza della prevenzione nella cura delle malattie, attento anche all’aspetto psicologico dello stato di salute del paziente, ha promosso la diffusione di stili di vita e canoni alimentari sani e corretti. Ha rivoluzionato il mondo della ricerca contro il cancro con la sua creatura, l’Istituto Oncologico Italiano, e con la teorizzazione di una nuova tecnica, la quadrantectomia, per la guarigione dal tumore al seno.

Il professor Veronesi è stato fondatore e presidente della omonima Fondazione Umberto Veronesi, ente il cui scopo è quello di promuovere il progresso e la ricerca scientifica attraverso l’erogazione di borse di ricerca per medici e ricercatori. Ha ricoperto il ruolo di direttore scientifico emerito dell’Istituto europeo di oncologia

Dal 1976 al 1994 direttore scientifico dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano; ha ricoperto l’incarico di Ministro della sanità dal 2000 al 2001 sotto il Governo Amato II.

IL RAPPORTO CON LA CITTA’ DI NAPOLI

Umberto Veronesi era particolarmente legato alla città di Napoli. Proprio nel maggio scorso il celebre luminare della medicina internazionale era stato in visita nella città partenopea in occasione della presentazione della nuova delegazione campana della Fondazione Veronesi.

Nel 2006 l’Università degli Studi di Napoli Federico II, all’epoca guidata dal rettore Guido Trombetti, gli ha conferito la laurea honoris causa in Scienze e Tecnologie Agrarie per la costante attenzione  che Veronesi ha sempre mostrato al rapporto tra corretta alimentazione e prevenzione delle malattie.


Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti