lunedì 27 Maggio 2024
HomeSanitàAggressione ospedale Nola, dirigente Asl: "Inaccettabile che i lavoratori debbano avere paura"

Aggressione ospedale Nola, dirigente Asl: “Inaccettabile che i lavoratori debbano avere paura”

La direzione strategica dell’Asl Napoli 3 Sud stigmatizza l’ennesimo episodio di violenza avvenuto durante il turno notturno di ieri (17 aprile 2024) nel pronto soccorso dell’ospedale di Nola. Alcuni operatori sanitari mentre svolgevano il proprio lavoro sono stati presi di mira da alcune persone in preda ad una furia senza controllo.
Alle 4:00 del mattino circa si sono sentite urla e richieste di aiuto provenire dai locali del triage e del codice verde. A terra la guardia giurata aggredita e picchiata da un soggetto entrato con la forza inveendo contro il personale sanitario.
Per l’operatore graffi e contusioni per una prognosi di cinque giorni salvo complicazioni.
Prontamente è stato allertato il 113. Dopo circa 20 minuti la stessa persona, che affermava di essere parente di un paziente ricoverato, è ritornata armata di una mazza di ferro con la quale ha rotto i vetri del triage e dell’ingresso del pronto soccorso, provocando danni alle strutture. Alle 4:30 circa è arrivata una volante della polizia.
Il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Giuseppe Russo ha già manifestato l’intenzione di costituire l’azienda parte civile nel procedimento giudiziario relativo all’episodio. “Non è più accettabile – afferma il manager che persone intente a svolgere un lavoro, di per sé già particolarmente delicato, debbano essere esposte continuamente alla paura di essere aggredite da soggetti cui manca anche il più elementare senso di civiltà. Auspichiamo una maggiore vicinanza di tutte le istituzioni preposte per garantire condizioni di lavoro adeguate per offrire un’assistenza sanitaria all’altezza delle aspettative di tutti i cittadini”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche