mercoledì 21 Febbraio 2024
HomePoliticaAiuti a famiglie e natalità, Ciarambino: "Primo passo, ora aspettiamo legge"

Aiuti a famiglie e natalità, Ciarambino: “Primo passo, ora aspettiamo legge”

«Apprendo con plauso della decisione della Giunta regionale di approvare un primo blocco di iniziative a sostegno della famiglia e della natalità, soprattutto dopo l’ok unanime del Consiglio alla mia mozione che chiedeva al governo regionale di intervenire al più presto su un problema che affligge prepotentemente il nostro Paese e la stessa Campania – annuncia Valeria Ciarambino, Vicepresidente del Consiglio regionale e componente del Gruppo Misto – La nostra regione presenta una denatalità più alta della media nazionale, 1000 nuovi nati in meno ogni anno, è dunque più che mai necessario che la Campania si doti in tempi rapidi di strumenti idonei per il contrasto alla denatalità e che si arrivi velocemente all’approvazione di una legge per rendere strutturali questi interventi. Ad oggi l’unica proposta è quella da me presentata che prevede, tra l’altro, l’istituzione di un assegno nascita, l’introduzione del “Fattore famiglia”, un indice aggiuntivo da affiancare all’Isee per l’attribuzione di benefici e contributi alle famiglie, un sostegno economico per le rette degli asili nido, ma anche il recupero del gap enorme sui servizi di welfare per la famiglia e interventi per l’occupazione femminile, anche grazie alla creazione di strumenti di conciliazione famiglia-lavoro – conclude Ciarambino – Ora spero vivamente che si organizzino gli Stati generali della natalità in Campania, per mettere intorno a un tavolo tutti gli esperti e mantenere alta l’attenzione su questo grave problema che rischia di minare seriamente il welfare nazionale».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche