martedì 21 Maggio 2024
HomeAppuntamentiTeatro. Al Piccolo Bellini, lo spettacolo "Desidera" ispirato a de Saint Exupéry

Teatro. Al Piccolo Bellini, lo spettacolo “Desidera” ispirato a de Saint Exupéry

Piccolo Bellini, dal 27 novembre al 2 dicembre Desidera drammaturgia e regia Simona Di Maio, Sebastiano Coticelli con Giuseppe Brancaccio, Sebastiano Coticelli, Simona Di Maio, Amalia Ruocco, Dimitri Tetta musiche originali Tommy Grieco scene Damiano Sanna disegno luci Paco Summonte costumi Gina Oliva produzione Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini.

Una storia semplice. Un uomo che desidera (de-sidera: mancanza e moto verso le stelle). Un uomo di nome Rivière che desidera qualcosa che non è più. Rivière ha il vizio di credere nell’impossibile e sfidare le leggi della scienza per recuperare il tempo perduto. Ritornare a quel punto del destino dove la sua vita si è separata dalla donna che amava. Desidera si ispira ai racconti di volo di Antoine de Saint Exupéry e ci parla di un ex aviatore, Rivière, che seguendo i principi della teoria della relatività, cerca di tornare indietro nel tempo per ritrovare la sua donna perduta. Il luogo è quello della memoria, il suo racconto non procede per linee ma per frammenti, rimandi, dissolvenze e immagini. I corpi degli attori sono materia viva del suo ricordo, ripercorrono la sua vita e le sue scelte, muovendosi tra le cose dimenticate, tra gli incartamenti di motori, il letto bianco e la radio mentre suona un valzer sommesso e, tra le ceneri del tempo, un aeroplanino di carta vola.

Info Spettacolo

Piccolo Bellini, dal 27 novembre al 2 dicembre
Orari: feriali ore 21:15, tutti i giovedì ore 19:00, domenica ore 18:30, lunedì riposo
Prezzi: 18€ intero, 15€ ridotto, 10€ Under29

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche