sabato 20 Aprile 2024
HomeScuolaAl via la collaborazione tra istituto superiore “Leone-Nobile” e Istituto Paritario...

Al via la collaborazione tra istituto superiore “Leone-Nobile” e Istituto Paritario “Galileo Galilei” di Nola

Il protocollo d’ intesa stipulato tra l’Istituto Superiore Statale “Leone-Nobile” e l’Istituto Superiore Paritario “Galileo Galilei” di Nola rappresenta un’importante collaborazione tra scuola agraria e scuola alberghiera, tra agricoltura e ospitalità, ed ha come obiettivo cardine quello di promuovere la sostenibilità, l’innovazione e lo sviluppo locale nei settori agricolo e turistico.

Le due scuole saranno impegnate nel periodo tra febbraio 2024 e giugno 2024 con modalità e tempi di seguito riportati:

Febbraio 2024: lezione comune presso l’I.S.I.S. “Leone Nobile” sull’agricoltura biologica;
Marzo 2024: incontro presso l’Istituto “Galileo Galilei” con una lezione comune sui temi delle
tecniche enogastronomiche per la trasformazione di prodotti vegetali;
Aprile 2024: realizzazione di un percorso tematico su una coltura prescelta con afferenti tecniche
per la semina e per la produzione biologica;
Maggio 2024: simulazione e progettazione di uno o più piatti aventi come elemento basico la
coltura precedentemente scelta;
Giugno 2024: realizzazione di uno o più piatti per la degustazione all’interno di un evento
pubblico.

Il 27 febbraio è sull’agricoltura biologica, sul l’ .
Sono intervenuti con preziosi contributi:
– Il Dirigente Scolastico, prof. Vincenzo Serpico, che ha sottolineato l’importanza dell’interscambio didattico tra i due istituti, come un’opportunità unica per gli studenti di acquisire conoscenze pratiche e multidisciplinari.
– il prof. Gennaro Giugliano ( );
– il prof. Bruno Sorrentino ( e responsabile del progetto);
– il prof. Nicola Migliaccio ( ) che ha concluso l’incontro presentando i prodotti locali campani DOP.

Il 25 marzo si è tenuto il secondo incontro sulle “Tecniche Enogastronomiche per la Trasformazione dei Prodotti Vegetali” presso l’Istituto Galilei.

Durante l’evento, il prof. Gennaro Giugliano ha espresso la sua convinzione che tali giornate formative siano fondamentali per arricchire le conoscenze e le competenze degli studenti, preparandoli al mondo lavorativo. Ha sottolineato, inoltre, l’importanza di un approccio integrato tra agricoltura ed enogastronomia per promuovere la sostenibilità e l’innovazione nel settore.

La docente di Scienze degli Alimenti (Maria Montuori), ed i docenti di Enogastronomia (Paolo Barrale, Michele Ammaturo, Vincenzo Russo, Mario Siano e Giovanni Toscano) hanno condotto una discussione illuminante sui benefici della dieta biologica, aprendo la mente ai numerosi vantaggi di un approccio naturale alla cucina.
In seguito, i docenti di Sala e Vendita (Gennaro Coppola e Giuseppe Simonetti), unitamente alla docente di Accoglienza Turistica (Caterina Iossa) hanno presentato una serie di prodotti BIO, dai quali gli studenti hanno realizzato autentici capolavori culinari:
– Un rinfrescante energy drink, per dare il via all’esperienza.
– Un risotto fragrante arricchito da sfumature agrumate, un vero inno alla freschezza.
– Dei ravioli del plin con una sorprendete ricotta di fuscella e pomodorini confit, avvolti da profumi di agrumi.
Infine, un dessert delicato e irresistibile: pesca sciroppata con gelato alla vaniglia e profumo d’arancia, un finale dolce e memorabile!

L’incontro è stato coordinato dalle docenti di italiano Daiana Rizzo ed Enza Clara Siciliano, unitamente al Coordinatore Didattico prof. Antonio Manzi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche