lunedì 25 Gennaio 2021
Home Appuntamenti Al via un corso di Apicoltura a Caserta, prospettive di lavoro per...

Al via un corso di Apicoltura a Caserta, prospettive di lavoro per i giovani

Pietravairano (Caserta). E’ stato presentato lo scorso 21 novembre, presso la Sala Consiliare del Comune di Pietravairano, il “Corso Base di Apicoltura in Terra di Lavoro – Prospettive di Lavoro per i Giovani in Apicoltura”, organizzato dall’Associazione Api e Bio di Terra di Lavoro.

E’ stato un appuntamento durante il quale i soci si sono confrontati e hanno potuto esprimere, attraverso un questionario anche le proprie opinioni, le esigenze e le idee. Questo metodo mette sullo stesso piano gli apicoltori detentori di pochi e grandi numeri di alveari e rappresenta un importante momento di partecipazione attiva, utile per conoscere le aspettative dei soci ma anche per aumentare la qualità dei servizi offerti.

Ricordiamo che l’Associazione Api e Biodiversità, si propone come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali legati al mondo apistico, al patrimonio ambientale, all’agricoltura eco-sostenibile e di qualità di “Terra di Lavoro”; al miele italiano, quale alimento, frutto della biodiversità e del lavoro svolto dalle api, sentinelle ambientali che effettuano l’impollinazione delle culture, garantendo così, all’uomo e a tutti gli essere viventi, la continuazione della vita.
Nell’antichità, gran parte della “Terra di Lavoro” veniva denominata Campania felix, dove felix stava per l’opulenza e produttività della regione.
Importante novità nel settore è l’attivazione del SERVIZIO “HELP ME!”, forse l’unica associazione ad usare oggi uno strumento valido come questo. Serve per comunicare in tempo reale con l’associazione via WhatsApp. Da usare per quesiti di qualsiasi genere, soprattutto tecnici.
Questo corso – secondo il Presidente Antonio De Matteo – rappresenta un momento ed un’opportunità unica per chi vuole avvicinarsi al mondo delle api, sia per i curiosi ma anche per i giovani che vogliono conoscere ed imparare .
Ovviamente può rappresentare, indubbiamente, anche un approccio per intraprendere un percorso formativo per arrivare con il tempo ad una vera attività da reddito.
Il corso è rivolto a tutti! E’ strutturato in modo tale da rendere partecipi sia i principianti o hobbisti che i professionisti.

- Advertisement -

Gli argomenti trattati sono di grande interesse anche per chi, pur essendo già apicoltore, vuole approfondire alcuni aspetti di questa meravigliosa attività. Sono previste lezioni che spaziano dalla biologia alla legislazione apistica con tecniche pratiche di allevamento.
Scopo del corso è dare un’opportunità ai soci ed è riservato infatti ai soli dell’Associazione.
Solo con l’esercizio e la pratica in campo possiamo sperare di diventare buoni apicoltori ma una formazione di base è il primo passo per avere successo.

Questo corso partirà il prossimo febbraio e le lezioni teorico-pratiche si svolgeranno in diversi comuni e si terranno di sabato (per ca 10/15 appuntamenti) fino a settembre.

Queste lezioni, che saranno tenute dai massimi esperti del settore, non basteranno ovviamente ad avere una formazione completa; infatti serviranno per avere un primo approccio fondamentale per capire si è attratti da una vera passione per un settore che vive comunque di continue e quotidiane novità, positive e purtroppo anche negative.

E’ prevista infatti la partecipazione del Dott. Sergio D’Agostino, Presidente ANAI, Dott. Massimo Ilari, Direttore Editoriale di Apitalia, Dott. Giovanni Formato, Responsabile U.O. Apicoltura, Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana, Dott. Antonio Croce – Dottore di Ricerca in Biologia Applicata, Dott. agr. Roberto Napolano, Dott. agr. Gabriele A. Rossi, Dott. S. Del Vecchio esperto
nutrizionista e tanti altri ancora.

Per il futuro prevediamo di organizzare un secondo “corso avanzato”, ma anche altre iniziative che stiamo valutando anche in collaborazione con Enti e partner privati che si stanno rendendo disponibili ad un’aperta e fattiva collaborazione.
Segnaliamo che stiamo avviando la massima collaborazione con il Servizio Veterinario dell’Asl, con l’UOD Sviluppo delle Produzioni Zootecniche della Regione Campania, con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici per la gestione della Banca Dati Apistica per la quale siamo già operativi, l’ANAI – Associazione Nazionale Apicoltori Italiani ed altri ancora.

La ns organizzazione, che ogni giorno si arricchisce di nuovi soci – secondo Antonio De Matteo – mette al “centro”, il vero volto del “bene comune” attraverso l’uguaglianza di trattamento del singolo individuo, indipendentemente dalle sue capacità affinché tutti i soci possano avere pari diritti.

Ci stiamo impegnando – conclude Antonio De Matteo – quotidianamente nel diffondere una nuova cultura apistica, basata sulla conoscenza e il rispetto delle api e delle persone, mettendo in primo piano le loro attitudini, necessità ed abitudini.
Le iscrizioni al corso dovranno avvenire entro il 31/12/2015.
Per informazioni scrivere a: infoapibio@libero.it

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -