sabato 1 Ottobre 2022
HomeEconomiaAlenia Aermacchi, Terracciano (Fim Cisl Napoli): Sosteniamo il progetto Atr

Alenia Aermacchi, Terracciano (Fim Cisl Napoli): Sosteniamo il progetto Atr

Alenia Aermacchi. Giuseppe Terracciano: La Fim Cisl si schiera contro il Presidente dell’Airbus e chiama il Governo e Finmeccanica a sostenere il progetto del nuovo ATR.

Il Presidente ed amministratore delegato di Airbus, Fabrice Bregier ha dichiarato alla stampa internazionale  che il nuovo ATR da 90 posti da costruire in joint venture con AleniaAermacchi non è una priorità e può essere messo in attesa. Una dichiarazione inaccettabile che denuncia tutti i limiti di una alleanza tra soggetti che hanno obiettivi diversi.

Mentre difatti per Airbus questo progetto non è una priorità, per il Management di Alenia e per i lavoratori dei siti interessati, tra cui quelli partenopei, è un progetto essenziale e indispensabile per attuare il piano di rilancio che ha ridisegnato gli assetti degli stabilimenti Alenia Aermacchi in Italia ed in particolare per i siti partenopei.

Come Fim Cisl  di Napoli, abbiamo sostenuto il progetto del nuovo ATR  turboelica e continueremo a lottare per la sua  realizzazione  perchè da solo è in grado di assicurare lavoro e prospettiva ai siti interessati.

Apprezziamo la caparbietà  del management di Alenia Aermacchi  a partire dall’Ad. Giordo  al quale chiediamo di continuare a sostenere il programma, così come ha  fatto finora, invitandolo anche  a ricercare nuovi parteners.

Inoltre come Fim Cisl riteniamo che  per  la valenza del progetto e per l’importanza che Finmeccanica riveste nel panorama economico dell’intero paese, anche il Presidente del Consiglio Renzi e la Regione Campania  debbano intervenire su questa materia, per garantire una  opportunità industriale e di occupazione per il paese ed in particolare per i siti partenopei, e per salvaguardare un patrimonio di tecnologia, ingegneria  e successi consolidati nel settore dell’Aeronautica che Alenia Aermacchi ha guadagnato sul campo in decenni di grandi risultati.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti