lunedì 24 Giugno 2024
HomeAttualitàAllarme meningite a Marigliano, i chiarimenti del sindaco

Allarme meningite a Marigliano, i chiarimenti del sindaco

MARIGLIANO. Un caso di sospetta meningite, la morte nella notte di una insegnante e scatta l’allarme a Marigliano, ma anche nei comuni vicini. Per tranquillizzare tutti, con dati di fatto ed informazioni certe, interviene l’amministrazione comunale.

“L’Amministrazione Comunale, in relazione al caso di sospetta meningite, comunica quanto segue”, scrive il sindaco di Marigliano Antonio Carpino, dalla sua pagina Facebook, “Alle 13:00, il servizio i Epidemiologico dell’ASL ha trasmesso all’UOPC D.S. 48 di Marigliano certificazione dell’AORN dei Colli Monaldi-Cotugno-CTO attestante che la sospetta meningoencefalite segnalata in nottata non è da meningococco, ma streptococco pneumoniae e pertanto non necessita di chemio profilassi, ma solo di sorveglianza sanitaria per conviventi e i contatti stretti.
A fini di cautela, fin dalle prime ore del mattino, è stata disposta la chiusura del plesso di Faibano della scuola primaria, afferente al primo circolo didattico per i giorni 24 e 25 febbraio; inoltre, l’ASL di competenza ha allertato tutti i medici di base e i pediatri del territorio, e stabilito di sottoporre alunni e personale docente e non docente del plesso interessato alla profilassi di rito.
In considerazione del clima di allarme diffuso e delle preoccupazioni manifestate da numerosi cittadini, è stato disposto un intervento straordinario di sanificazione degli istituti scolastici comunali, a partire dalle 14:00 di oggi, con conseguente chiusura scuole interessate per la giornata di domani 25 febbraio. I provvedimenti assunti, di competenza comunale, restano invariati”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche