giovedì 20 Giugno 2024
HomeCronacaAncora violenza a Pomigliano: ragazzina pestata da coetanea

Ancora violenza a Pomigliano: ragazzina pestata da coetanea

Pomigliano. Non accenna a diminuire l’onda di violenza che sta investendo Pomigliano da ormai troppo tempo. Episodi di criminalità sono all’ordine del giorno e aumentano a dismisura nel fine settimana. L’ultima grave vicenda è avvenuta la scorsa domenica sera quando una ragazzina di 13 anni sarebbe stata pestata da una sua coetanea nella zona del luna park di via Roma. E’ proprio il padre della giovane a denunciare l’episodio su un noto gruppo facebook di Pomigliano: “Sono un genitore di Pomigliano la cui figlia è stata brutalmente aggredita da una ragazza nei pressi delle giostre di via Roma riportando traumi vari, in questo momento siamo al pronto soccorso dell’ ospedale Santobono, sono davvero amareggiato per tutta questa violenza gratuita, seguirà ovviamente regolare denuncia”. Ancora oscuri i motivi del violento pestaggio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche