giovedì 1 Dicembre 2022
HomeAppuntamentiAnniversario della Liberazione, cerimonia in Piazza Pace

Anniversario della Liberazione, cerimonia in Piazza Pace

BOSCOREALE. Il Comune di Boscoreale celebra il 25 Aprile, 69° Anniversario della Liberazione, con una pubblica cerimonia in Piazza Pace.

Il programma parte dalle ore 9 con il raduno delle autorità civili, militari e religiose, deposizione corona di alloro al monumento dedicato ai caduti di tutte le guerre, discorso celebrativo del sindaco Giuseppe Balzano.

Alla celebrazione per l’Anniversario della Liberazione, organizzata dall’assessorato alla pubblica istruzione, diretto da Maria Grazia Pisacane, e dal presidente della quinta commissione consiliare permanente, Luca Giordano, è prevista la presenza dei cadetti della Scuola Militare Nunziatella di Napoli, con la quale l’amministrazione comunale proprio di recente ha stretto rapporti, partecipando, con una rappresentanza di alunni delle scuole secondarie di primo grado, all’Open Day.

Invitando la comunità boschese a intervenire alla manifestazione, il sindaco Giuseppe Balzano ha affermato: “Questa celebrazione ci aiuti a comprendere la storia, non tanto per recuperare il passato quanto per ritrovare il futuro, per non ipotecarlo alla violenza, all’illegalità, all’ingiustizia, alla sopraffazione, alle divisioni, alle intolleranze e discriminazioni. Ci possiamo e dobbiamo assicurare un futuro di pace attraverso la ricerca e la conservazione di una memoria collettiva, mai faziosa, mai strumentale, rispettosa della verità. La memoria passa attraverso lo studio, l’ascolto, l’educazione. Mi riferisco in questo particolare contesto all’educazione civica, che s’identifica nei valori dello stato di diritto e della democrazia.L’educazione come struttura di una civiltà, come strada che non s’interrompe mai e che, aiutando alla formazione di una coscienza civica,  formi e inviti al rispetto della legalità e delle Istituzioni, e porti all’impegno e alla partecipazione attiva alla vita democratica”.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti