giovedì 29 Febbraio 2024
HomeSportAppello per ritrovare Christian piccolo tifoso del Napoli

Appello per ritrovare Christian piccolo tifoso del Napoli

Riportiamo con piacere l’appello di Giancarlo Tommasone, giornalista e tifoso del Napoli.

Sabato 13 gennaio, #Napoli-Salernitana
Io e l’amico Andrea Terracciano siamo in Curva A, settore inferiore. Poco dopo il vantaggio dei granata, ci sentiamo troppo stretti nei nostri soliti posti e decidiamo di scendere verso il fossato, così da essere liberi di poter sostenere la squadra come vogliamo, in piedi, ad intonare cori “suggeriti” dalla A e dalla B superiori
Con noi abbiamo la #bandiera, in piena trance, la sistemo tra due sediolini e comincio a camminare per la curva
Poco dopo ci si avvicina un bambino (nemmeno dieci anni, forse, che solo alla fine della partita, scoprirò si chiama #Christian e vive a #TorredelGreco) e ci chiede di poter sventolare la bandiera. Naturalmente gliela affidiamo, credendo che dopo qualche minuto e la classica foto da rilanciare sui social, l’avrebbe rimessa a posto
NIENTE DI TUTTO QUESTO: per più di un’ora (compreso l’intervallo), #Christian non ha fatto altro che sventolare la bandiera, spalle al campo e occhi verso la gradinata superiore, con un’unica missione: sostenere il Napoli
Quella partita, caro #Cristian, è stata vinta anche grazie a te, soprattutto grazie a te, esempio di fede, sostegno, amore e passione per i nostri colori, esempio per tantissimi “tifosi”, ultimamente attirati solo dal successo della passata stagione
Ogni volta che sarai al #Maradona, quella bandiera è tua, ti aspetta per essere sventolata. Onore a te
PS: se riuscirai a leggere questo messaggio, contattaci, nella foga non siamo nemmeno riusciti a scambiarci il numero di telefono con tuo padre (che ci ha detto è un lavoratore marittimo)
#FNS #troviamochristiansbandieratoreazzurro

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche