venerdì 14 Giugno 2024
HomePoliticaArea nolana, stop ai treni della Circum fino a settembre: i 18...

Area nolana, stop ai treni della Circum fino a settembre: i 18 sindaci dell’Agenzia di Sviluppo scrivono all’Eav

Area nolana, stop ai treni della Circum fino a settembre: i 18 sindaci dell’Agenzia di Sviluppo scrivono all’Eav
Il presidente del Tavolo dei Comuni, Giuseppe Caccavale: “Nostre comunità allarmate, il 22 maggio incontro con De Gregorio”
“Un incontro urgente per condividere le soluzioni alternative che saranno adottate per gli utenti che utilizzano la Circumvesuviana per i propri spostamenti e che dal primo luglio e fino all’11 settembre non potranno utilizzare il servizio lungo la tratta Napoli – Baiano, interessata da lavori di manutenzione straordinaria”, è quanto ha chiesto, ed ottenuto, il sindaco di Cicciano Giuseppe Caccavale, presidente del Tavolo dei Comuni dell’Agenzia di Sviluppo dell’area nolana. A nome dei 18 colleghi che compongono la società partecipata, Caccavale ha scritto al presidente dell’EAV, Umberto De Gregorio per sollecitare una riunione operativa nel corso della quale poter essere messi a conoscenza delle misure che saranno predisposte per tamponare i disagi arrecati ai pendolari che utilizzano il treno per ragioni d studio e di lavoro.
L’incontro richiesto dal presidente del Tavolo dei Comuni dell’Agenzia è stato già anche fissato e si terrà alle 10 di mercoledì 22 maggio presso la direzione dell’EAv di Porta Nolana a Napoli.
” I nostri territori sono tutti attraversati dalla linea ferroviaria della Circumvesuviana e sono numerosi i cittadini che se ne servono anche più volte al giorno. E’ per questo motivo che abbiamo bisogno di dare risposte certe alle nostre comunità in merito all’offerta alternativa al trasporto su ferro. L’incontro sarà anche l’occasione per fare il punto sui tempi e per mettere sul tavolo le criticità determinate dalla sospensione del servizio”, sottolinea Giuseppe Caccavale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche