martedì 18 Giugno 2024
HomeCronacaArzano, smaltimento illecito di rifiuti: sequestrata officina meccanica abusiva

Arzano, smaltimento illecito di rifiuti: sequestrata officina meccanica abusiva

Arzano. Controlli, bonifiche e sanzioni su tutto il territorio per contrastare gli illeciti ambientali in Terra dei Fuochi. L’azione della polizia locale sul territorio è sempre più incisiva riguardando anche la tutela dell’ambiente, una delle priorità perseguite dalla Commissione straordinaria e dalla polizia locale diretta dal comandante Biagio Chiariello già componente della cabina di regia in terra dei fuochi. E’ toccato ora ad una attività di riparazione moto, alla via Livorno, dove l’attenzione degli agenti è stata attirata da diverse moto parcheggiate in pubblica via, abusivamente, in attesa di interventi meccanici.
Identificato il proprietario, un 57enne del posto, che oltre a violare le norme amministrative in materia di scia, smaltiva illecitamente anche i rifiuti essendo privo di registro carico e scarico.
Sotto chiave con sequestro di un locale di circa 200 metri e le attrezzature che verranno confiscate. Il sequestro ha riguardato anche le moto dei clienti, circa 9, prive di copertura assicurativa e parcheggiate in pubblica via, il tutto per violazioni complessive per euro 13000.
Il responsabile è stato deferito alla Procura della Repubblica presso Tribunale di Napoli Nord e risulterebbe anche percettore di reddito di cittadinanza con segnalazione agli uffici competenti per la revoca, mentre il proprietario dei locali è stato coinvolto in una operazione disposta dalla Procura per intestazione fittizia di beni.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche