martedì 27 Febbraio 2024
HomeCronacaBar offensivo per la religione, richiesta di sospensione e un nuovo denunciato

Bar offensivo per la religione, richiesta di sospensione e un nuovo denunciato

Marigliano. Nuovi risvolti nel caso del bar aperto a Marigliano con immagini dissacranti e di vilipendio verso la confessione religiosa.
Stamane i vertici del Comando di Polizia locale, guidato dal maggiore Emiliano Nacar, fanno sapere che il socio dell’ attività in questione ha presentato una scia difforme in quanto l immobile risulta essere di categoria C3 e non adatto a svolgere attività di somministrazione e vendita di alimenti e bevande.
Per la vendita di alcolici non è prevista alcuna documentazione prevista dalla agenzia delle dogane di Napoli.
Manca inoltre l’agibilità del locale a seguito dei lavori che hanno modificato lo stato dei luoghi e la impiantistica.
Per tale motivo di ufficio e stata elevata sanzione di 5000 euro con immediata richiesta al SUAP di sospensione della attività.
Inoltre veniva denunciato anche il socio della attività perché ne era di fatto il gestore e aveva presentato la scia difforme

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche