lunedì 20 Maggio 2024
HomePoliticaBmt, la Città di Lettere punta al verde dei Monti Lattari

Bmt, la Città di Lettere punta al verde dei Monti Lattari

La Città di Lettere punta al verde dei Monti Lattari. L’offerta turistica presentata alla Bmt di Napoli il 18, 19 e 20 marzo.

Percorsi enogastronomici, culturali e naturalistici al centro della campagna promozionale della Città di Lettere alla Borsa Mediterranea del Turismo, presentati alla Mostra d’Oltremare di Napoli in questo fine settimana.

Ultima giornata, dunque, per partecipare all’evento che vede la cittadina dei monti Lattari co-espositore presso l’area riservata alla Regione Campania, dove il Comune di Lettere ha messo in campo le migliori risorse per attrarre nuovi flussi di visitatori attraverso il rilancio del territorio, la valorizzazione delle tipicità locali e la riscoperta del patrimonio storico e ambientale.

Al centro dell’operazione di rilancio c’è l’area archeologica del Castello Medioevale, riaperto recentemente al pubblico dopo notevoli lavori di restyling, con la costituzione di nuovi percorsi attraverso le colline che lo circondano e che comprendono anche l’accesso alla vicina Cattedrale – già sede vescovile a ridosso dell’anno mille. Nella stessa area, per la prima volta è stata installata anche una tendostruttura che ospiterà eventi musicali e convegni. Inoltre, grazie al recente accordo tra l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Sebastiano Giordano, e la sovrintendenza di Pompei a breve sarà realizzato un museo all’interno di una delle torri del Castello Medioevale, per l’esposizione dei reperti archeologici scoperti in questi territori.

«Il nostro obiettivo – spiega Umberto Chirico, promotore dell’iniziativa – è cercare di intercettare l’enorme flusso di operatori e stakeolders presenti alla tre giorni fieristica di Napoli. Percorsi enogastronomici, storia, arte, ambiente, sono questi gli elementi su cui la Città di Lettere ha deciso di puntare per il rilancio turistico del territorio. Un evento che si terrà in concomitanza con le Giornate FAI di Primavera la storica manifestazione del Fondo Ambientale Italiano per scoprire luoghi nuovi e sentirsi parte di un’Italia diversa assieme a milioni di persone che in questi anni hanno dimostrato di amare e di riconoscersi nell’immenso patrimonio culturale custodito nel nostro Paese». Nell’ambito della tre giorni napoletana, grazie alla convenzione stipulata tra l’amministrazione Giordano e l’istituto superiore Don Milani di Gragnano, studenti del corso di studi “Tecnico Turistico” affiancano lo staff organizzativo del Comune, per uno stage formativo ed un approccio pratico al mondo del lavoro.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche