lunedì 20 Maggio 2024
HomePoliticaBoscoreale. Sgomberato alloggio occupato abusivamente

Boscoreale. Sgomberato alloggio occupato abusivamente

BOSCOREALE. Operazioni della polizia locale. Sgomberato alloggio occupato abusivamente, e contrasto all’abusivismo edilizio e commerciale.

Il comando polizia locale ha in corso una serie di attività e accertamenti su occupazione abusiva di alloggi di proprietà dell’Iacp nel rione Gescal di via Montessori e di alloggi di proprietà del Comune presso gli insediamenti Piano Napoli.

L’attività, nelle ultime ore, ha portato all’esecuzione del primo sgombro operato dagli stessi agenti della polizia locale, coordinati dal comandante Aniello Esposito, con il supporto di personale dell’Iacp di Napoli e del settore patrimonio dell’Ente. Continua intanto incessante, su precisi indirizzi del sindaco Giuseppe Balzano, l’azione della stessa polizia locale tesa ad arginare e contrastare il fenomeno degli abusi edilizi e commerciali,  particolarmente diffusi nel periodo estivo. La squadra antiabusivismo ha posto sotto sequestro, nell’area periferica, un’officina meccanica abusiva, con sequestro amministrativo delle attrezzature, il cui titolare svolgeva attività in mancanza delle specifiche autorizzazioni previste per legge. Lo stesso stabile è stato anche oggetto di sequestro urbanistico, con denuncia all’Autorità giudiziaria, perché realizzato abusivamente. Sempre nell’area periferica i caschi bianchi hanno posto sotto sequestro, con conseguente denuncia all’Autorità giudiziaria, una piscina di circa sessanta metri quadrati, realizzata abusivamente in un terreno retrostante una civile abitazione.

Tolleranza zero quindi da parte dell’amministrazione comunale sul fronte delle occupazioni abusive di alloggi, e dell’abusivismo edilizio e commerciale, e soddisfazione per le operazioni espletate dal comando polizia locale, è stata manifestata dal sindaco Giuseppe Balzano che ha commentato “Il nostro impegno è di continuare una lotta serrata a ogni forma di abusivismo edilizio e commerciale, attraverso attenti controlli a tutto campo operati dai nostri operatori di polizia locale”.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche