lunedì 8 Marzo 2021
Home Attualità Campania in zona arancione: GORI sospende accesso del pubblico agli sportelli

Campania in zona arancione: GORI sospende accesso del pubblico agli sportelli

Attivo il servizio di videochiamata per effettuare qualsiasi operazione

GORI sta seguendo con molta attenzione gli sviluppi legati all’andamento della curva dei contagi e alla diffusione del virus Covid-19. A seguito dell’istituzione di una nuova zona arancione in Campania, e al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei cittadini e del proprio personale, l’Azienda comunica la chiusura degli Sportelli al Pubblico, a partire da lunedì 22.02.2021, e fino al superamento di questa nuova fase emergenziale: resta attiva, in sostituzione di questo servizio, la funzione di Sportello Digitale che consente agli utenti di parlare con un operatore di GORI attraverso una semplice videochiamata, prenotabile dal modulo presente sul sito www.goriacqua.com, che sarà poi effettuata attraverso la piattaforma digitale TEAMS. L’Azienda ricorda, inoltre, che registrandosi
all’Area Clienti MyGori del sito www.goriacqua.com, e scaricando l’app MyGori, disponibile per iOS e Android, è possibile effettuare dal proprio dispositivo tutte le operazioni di sportello (nuovi contratti, voltura, rateizzazione, duplicati della bolletta, ecc.). Le medesime operazioni possono essere eseguite anche tramite il Numero Verde commerciale di GORI 800900161 (gratuito da rete fissa) e 0810206622 (da rete mobile). A tal proposito, si ricorda che per effettuare il pagamento delle bollette non è necessario spostarsi da casa: oltre che con l’attivazione della domiciliazione su conto corrente, è possibile pagare online, attraverso l’Area Clienti e l’app MyGORI, oppure utilizzando tutte le altre modalità presenti nella sezione “modalità di pagamento” del sito www.goriacqua.com.
GORI si scusa per eventuali disagi, dovuti unicamente alla volontà di tutelare la sicurezza di tutta la comunità.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti