giovedì 4 Marzo 2021
Home Sport Campionato di serie A: l’Empoli umilia il Napoli

Campionato di serie A: l’Empoli umilia il Napoli

Campionato di serie A: l’Empoli umilia il Napoli. Castellani fatale per gli azzurri che vengono sepolti da un sonoro 4-2 dall’Empoli.

Sin dai primi minuti di gioco si capisce che non sarà una partita facile, infatti, gli uomini di Sarri passano in vantaggio al settimo con il capitano Maccarone che spiana la strada verso il successo per i toscani. Il Napoli non riesce a reagire e l’Empoli ne approfitta segnando altre due volte prima di andare negli spogliatoi. Nella ripresa un’autorete di Albiol (la terza della gara, dopo quelle di Britos e di Laurini) chiude la gara. Nel finale gli azzurri provano a cacciare l’orgoglio, ma ormai i giochi sono fatti. L’Empoli batte il Napoli per 4-2.

Benitez non fa turnover e manda in campo il miglior Napoli. Assenti Michu, Zuniga, Strinic e De Guzman per infortunio.

Sarri deve rinunciare agli infortunati Guarente e Pugliesi.

Formazioni:

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe, Hysaj, Rugani, Tonelli, Laurini, Croce, Valdifiori, Vecino, Pucciarelli, Saponara, Maccarone. All. Sarri

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar, Maggio, Britos, Koulibaly, Ghoulam; Gargano, Inler; Callejon, Hamsik, Mertens, Higuain. All. Benitez.

Cronaca della partita:

L’Empoli parte subito deciso e al 7’ passa in vantaggio con Maccarone lesto nel superare Britos e battere Andujar. Per l’eterno capitano i gol in questo campionato sono dieci. Al 20’ si vedono gli azzurri che vanno al tiro con Inler, Sepe respinge il tiro del centrocampista svizzero, ma nessun partenopeo riesce ad approfittarne; occasione sprecata. Al 43’ fiammata dei padroni di casa: Saponare riesce a crossare dalla linea del fondo, Andujar respinge il cross che però colpisce Britos e termina in rete. Autogol molto sfortunato. Azzurri storditi dall’uno-due della squadra di Sarri che trova addirittura il 3-0 al 45’: contropiede micidiale che porta Pucciarelli a tu per tu con Andujar che respinge il tiro, ma nulla può sulla girata di Saponara che mette la sfera in rete. Fine primo tempo.

Napoli brutto e inesistente punito da un Empoli ben messo in campo.

Al 19’ Hamsik viene lanciato a rete e prova la conclusione, Sepe respinge ma, com’era accaduto a Britos nel promo tempo, la sfera colpisce Laurini e termina alle spalle dell’estremo difensore empolese. Al 35’ Maggio riceve palla da ottima posizione, ma sbaglia tutto calciando alto. Pochi minuti più tardi arriva con puntualità la dura legge del calcio: gol sbagliato gol subito. Punizione da posizione decentrata di Valdifiori e sfortunata autorete di Albiol. Empoli 4, Napoli 1! Il Castellani fa festa, la vittoria è in cassaforte così come la permanenza dei toscani nella massima serie. Al 47’ Hamsik tira di prima intenzione e trova un gran gol; proteste dei padroni di casa per la posizione, netta, di fuorigioco di Koulibaly.

Gli azzurri inciampano nuovamente nelle solite amnesie che ne hanno condizionato l’intera stagione. La zona Champions si allontana nuovamente (dopo le vittorie di Lazio e Roma) e riaffiorano i mugugni.

La squadra di Sarri è la sorpresa del campionato; gioco veloce, padronanza dei propri mezzi e lancio di molti giovani “made in Italy”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti