giovedì 25 Febbraio 2021
Home Sport Campionato di serie A: Napoli, adesso ci devi credere!

Campionato di serie A: Napoli, adesso ci devi credere!

 Campionato di serie A: Napoli, adesso ci devi credere! Ennesima vittoria ed ennesima prestazione convincente della squadra di Benitez che strapazza anche la Samp per 4-2.

Gli azzurri sono in un’ottima condizione psico-fisica e sono pronti per lo sprint finale, sia in campionato che in Europa league. Con la vittoria di ieri, gli azzurri distanziano i blucerchiati e “blindano” il quarto posto in campionato e minacciano seriamente il terzo ed il secondo posto, rispettivamente a -2 e a -3 punti.

Il tecnico Benitez lascia, a sorpresa, il capitano Hamsik in panchina e schiera dal primo minuto l’ex sampdoriano Gabbiadini. Henrique gioca sull’out destro della difesa al posto dello squalificato Maggio. Jorginho ed Insigne partono dall’inizio.

Mihajlovic, che l’anno prossimo potrebbe sedere sulla panchina del Napoli, preferisce Okaka al posto del colombiano Muriel al centro dell’attacco doraino.

Formazioni:

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Britos, Ghoulam; Jorginho, D.Lopez; Callejon, Gabbiadini, Insigne; Higuain. All. Benitez.

Sampdoria (4-2-3-1): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Mesbah; Palombo, Obiang; Eder, Soriano, Eto’o; Okaka. All. Mihajlovic.

Cronaca della partita:

Al 9’ ripartenza del Napoli, Higuain riceve palla dal limite dell’area di rigore della Samp supera in velocità due avversari e impegna severamente Viviano che mette in angolo. Al 12’, Eder sfonda sulla destra e crossa verso l’area di porta azzurra, Albiol, nel tentativo di anticipare Okaka, fa autorete. Blucerchiati in vantaggio. Al 15’ Higuain vede e serve Callejon che da buona posizione calcia troppo centralmente e facilita la parata di Viviano. Al 19’, sugli esiti di un calcio d’angolo per i padroni di casa, mischia nell’area doriana, ne approfitta David Lopez, ma il suo tiro va fuori di poco. Il Napoli insiste alla ricerca del pari, la Samp non riesce più ad uscire dalla propria trequarti. Alla mezz’ora azione in velocità di Higuain che serve una palla d’oro a Gabbiadini, l’attaccante bergamasco fa partire un tiro non irresistibile che però termina tra le gambe di Viviano. Incredibile infortunio del portiere avversario che regala il pari agli azzurri. Dopo pochi minuti il Napoli passa in vantaggio: triangolo tra Higuain e Gabbiadini, passaggio di ritorno per il Pipita che trafigge Viviano con un tiro preciso ed angolato. Al 44’ Eder deve lasciare il campo a causa di una botta, al suo posto entra Muriel. Fine del primo tempo.

Al 1’ della ripresa Insigne firma il 3-1 per gli azzurri: De Silvestri perde ingenuamente una sfera a centrocampo, Insigne s’invola verso la porta avversaria e fa partire un tiro a giro dal limite che non lascia scampo a Viviano. Gol stupendo del giovane attaccante di Frattamaggiore (dopo il lungo infortunio) che scoppia in lacrime. La Samp cerca di aumentare la pressione alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la partita. All’80’, De Silvestri atterra il neo entrato Hamsik nell’area di rigore: l’arbitro indica il dischetto. Higuain non perdona e porta a quattro le segnature per i partenopei. Match virtualmente chiuso. Prima del rigore, Higuain aveva avuto un’altra ottima chance per segnare, ma il suo tiro al volo, su assist di Hamsik, terminava fuori di poco. All’89 Muriel fa partire un gran tiro dai 25’ e palla in rete per il 4-2 definitivo.

Gli azzurri sembrano aver capito che è venuto il momento cruciale della stagione. La vittoria dell’Europa league, che consentirebbe l’accesso diretto ai gironi della prossima Champions league, è a portata di mano; in campionato la Roma è in caduta libera e, nonostante il Napoli non né abbia approfittato finora, adesso sembra essere venuto il momento giusto per effettuare il sorpasso. Fino a due settimane fa questo obiettivo sembrava impossibile, ma adesso gli scenari sono cambiati e gli azzurri potrebbero puntare addirittura, anche, al secondo posto.

Dopo il gol, la Samp si è chiusa troppo in difesa ed è stata schiacciata dall’attacco micidiale del Napoli che l’ha sovrastata letteralmente. Comunque l’Europa resta a portata di mano.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti