martedì 5 Marzo 2024
HomeSenza categoriaCarmen Lasorella a Vietri sul Mare con il suo libro ”Vera e...

Carmen Lasorella a Vietri sul Mare con il suo libro ”Vera e gli schiavi del Terzo Millennio”

Sabato 2 dicembre, nella Sala del Consiglio del Palazzo di Città di Vietri sul Mare, con inizio alle 10.30, secondo appuntamento con la rassegna “Quello che le donne… Dicono!”, organizzata dal Comune di Vietri sul Mare, nella persona del giornalista Antonio Di Giovanni, nell’ambito delle manifestazioni culturali “Vietri Cultura”, per la direzione artistica di Luigi Avallone e incentrata sulle produzioni letterarie e creative al femminile, con il patrocinio dell’Associazione Giornalisti Cava de’ Tirreni e Costa d’Amalfi “Lucio Barone” e della Proloco di Vietri sul mare.

Sarà la giornalista Carmen Lasorella a presentare il suo ultimo lavoro letterario ”Vera e gli schiavi del Terzo Millennio” (ed. Marietti1820).
A portare i saluti istituzionali il sindaco di Vietri sul Mare Giovanni de Simone ,il presidente dell’Associazione Giornalisti Cava de’ Tirreni e Costa d’Amalfi “Lucio Barone”, Francesco Romanelli e Giuseppe Mugnano addetto stampa della casa editrice “Marietti 1820”, mentre a dialogare con la scrittrice-giornalista sarà la giornalista Rosanna Di Giaimo vicepresidente dell’Associazione Giornalisti Cava de’ Tirreni e Costa d’Amalfi “Lucio Barone”.

”Vera e gli schiavi del Terzo Millennio” è un romanzo che fa pensare ed emoziona. Un romanzo che porta in primo piano una donna, il suo mondo e il calvario dei migranti, vulnerabili e invisibili nella loro umanità.

Vera, la protagonista, è una attivista nota per le sue battaglie a tutte le latitudini, affiancata da una voce narrante diversa da lei per generazione e cultura e dirige una struttura che si occupa di migranti e scopre che è infiltrata dal malaffare. Vera è come il suo nome: tenace e irriducibile, eppure in crisi. Quando Ahmed le consegna la mappa del sistema criminale che governa il Mediterraneo, Vera ritrova l’energia per lottare contro la criminalità che dilaga a discapito di chi è costretto a migrare.

Il romanzo è ambientato in un’era in cui la tecnologia informatica può diventare nemica o alleata, La trama si dipana tra vicende private, attacchi informatici e minacce mentre pagina dopo pagina si incrociano le generazioni e alternano le voci narranti. Accanto a lei, Mariella, la sua segretaria-amica-assistente espressione della gioventù 4.0, con qualche decina di anni in meno, tante insicurezze e pochi sogni. Sono i migranti gli schiavi del terzo millennio, un’umanità vulnerabile, invisibile e senza diritti. Ed è in questa sua battaglia che incontrerà “storie e talenti, alleati e nemici”. Tra insidie informatiche e amicizie inattese, farà fino in fondo la sua parte, di nuovo padrona del suo destino.. L’epilogo sarà travolgente, con un nuovo inizio nel segno dell’amore. Carmen Lasorella diventa nota in seguito alla conduzione del Tg2 delle 13 una delle edizioni più viste del tg della seconda rete Rai, dove rimane per 10 anni.

Prima donna corrispondente dalle aree di guerra per la TV italiana , sopravvive ad un tragico agguato in Somalia nel 1995 nel quale rimane invece ucciso Marcello Palmisano. Ha inoltre realizzato programmi di grande spessore giornalistico e culturale su Raiuno, Raidue, Raitre ed alla Radio. Per la sua fattiva attenzione ai temi della donne, della solidarietà e del sociale il comune di Vietri sul mare ha deciso di assegnarle il Premio “Donna ..E’!…” 2023 . Il premio consiste in un’opera unica creata dal maestro Francesco Raimondi.

La manifestazione è presentata dal giornalista Antonio Di Giovanni ed aderisce al progetto “Posto Occupato “campagna di sensibilizzazione sociale, virale e gratuita contro la violenza sulle donne, nata nel 2013 da Maria Andaloro, che ha ideato e messo in piedi questa campagna che ha fatto il giro d’Italia ed ha anche oltrepassato le Alpi, e rappresentata in questo evento da Tina Lambiase .La presentazione del libro verrà accompagnata dagli interventi musicali dei ragazzi dell’Istituto del Liceo musicale “De Filippis –Galdi “ di Cava de’ Tirreni.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche