giovedì 30 Maggio 2024
HomeAppuntamenti"Col seno di poi – ma col senno di sempre", il progetto...

“Col seno di poi – ma col senno di sempre”, il progetto si presenta il 16 a Napoli

NAPOLI. “Campania infelix. Col seno di poi – ma col senno di sempre”. Progetto ideato e curato dalla prof.ssa Sandra Castiello con la collaborazione degli alunni di I e II h dell’indirizzo classico del liceo statale “Piero Calamandrei” di Napoli e che si inserisce nel “Maggio dei monumenti”.

L’iconografia classica come forma di espressione dell’attualita’: dalla fiorente Campania Felix – esempio paradigmatico di benessere e splendore – all’attuale campania infelix – terra devastata dal criminale smaltimento di rifiuti tossici,causa di malattie mortali e di distruzione del territorio.

L’evento verra’ rappresentato il giorno 16 maggio 2015 ore 16.30 presso la sala del capitolo del complesso monumentale di san Domenico Maggiore di Napoli (vico san Domenico, 18).
In tale occasione sara’ presentata la reinterpretazione della megalografia della villa dei Misteri di Pompei da parte degli alunni e della professoressa stessa, attraverso un tableau vivant fotografico e un video.

Testi: Prof.Ssa Sandra Castiello
Fotografia: Giuseppe Barbato
Riprese E Montaggio: Luigi Scaglione
Con Le Musiche De ”L’inguine Di Daphne”

Partecipano All’evento Con I Loro Interventi Relativi All’emergenza Ambientale E Ai Rischi Provocati Da Quest’ultima Sulla Salute:
Dott.Ssa Simona Ascione (Assessorato Ai Giovani Comune Di Napoli)
Dott.Ssa Ermelinda De Maio (Oncologa Ospedale Di Livorno)
Prof. Franco Ortolani (Geologo Universita’ Di Napoli “Federico Ii”)
Sig.Ra Tina Zaccaria (Presidente Associazione “Noi Genitori Di Tutti”)
Prof.ssa Costantina Romeo (D.S. Liceo “Piero Calamandrei”)
Prof. Ferdinando Zaccaria (Docente Liceo “Piero Calamandrei”)
Prof.Ssa Sandra Castiello (Docente Liceo “Piero Calamandrei”)

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche