domenica 25 Luglio 2021
HomeCronacaCoronavirus, dramma nel nolano: Saviano piange la perdita del fotografo Gabriele Pierro

Coronavirus, dramma nel nolano: Saviano piange la perdita del fotografo Gabriele Pierro

Non ce l’ha fatta Gabriele Pierro, il fotografo di Saviano venuto a mancare stroncato dal covid19. Gabriele, 52 anni, era stato ricoverato in ospedale qualche settimana fa. Inizialmente le sue condizioni di salute non erano apparse particolarmente gravi, il 52enne riusciva a respirare da solo seppur con qualche difficoltà.

Il quadro clinico si è aggravato sabato scorso quando i medici dell’ospedale covid di Boscotrecase hanno dovuto intubarlo. Il suo cuore ha smesso di battere questa mattina. Gabriele aveva da poco compiuto 52 anni, lo scorso 21 ottobre, in un letto di ospedale.

Da tempo, oltre alla professione di fotografo, svolgeva per passione anche quella di cronista freelance per il giornale online Bassa Irpinia. Anni fa aveva collaborato come tecnico anche alla realizzazione della web tv de “La Provincia Online” e aveva fondato anche una web tv tutta sua, “Saviano Web Tv”, dedicata al suo paese di origine che tanto amava.

Una morte improvvisa e inaspettata che ha addolorato l’intera comunita’ savianese che tanto lo amava per il suo carattere sempre allegro, gioviale, disponibile e solare, cosi’ come lo ricordano tutti.

Su Facebook i messaggi di cordoglio alla famiglia sono stati numerosissimi. Anche la redazione de “La Provincia online” porge le condoglianze alla famiglia, alla moglie Elena, al figlio Rosario, ai fratelli Andrea e Nicola.

Anche Gabriella Bellini, il direttore della nostra testata giornalistica, ha voluto ricordare Gabriele con un messaggio di commiato: “Ricordo Gabriele per il suo sorriso e la sua voglia di lavorare. Diverse volte ci era capitato di incrociare le nostre strade professionali e resto senza parole alla terribile notizia che giunge oggi. Abbraccio con affetto la famiglia di Gabriele e quanti gli hanno voluto bene”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti