venerdì 5 Giugno 2020
Home Cronaca Dà in escandescenza e sequestra la capotreno, bloccato dalla Polfer

Dà in escandescenza e sequestra la capotreno, bloccato dalla Polfer

NAPOLI. Sequestra capotreno: arrestato dalla Polizia di Stato nella stazione centrale di Napoli

Prima ha creato panico tra i viaggiatori a bordo del treno metropolitano e poi ha bloccato, sequestrandola, la capotreno che era intervenuta nel tentativo di calmarlo.
E’ accaduto nella tarda serata di due giorni fa a bordo del treno metropolitano che dalla stazione di Campi Flegrei porta a Piazza Garibaldi.
Un pluripregiudicato napoletano quarantacinquenne, in evidente stato di alterazione e sanguinante per alcune ferite al volto, era sul convoglio metropolitano quando ha iniziato ad aggredire i viaggiatori, prendendo di mira, in particolare, due ragazze che si trovavano nella stessa carrozza. Gli altri passeggeri, dopo averle difese, hanno contattato la capotreno che si è recata nella carrozza, non prima di aver richiesto telefonicamente l’intervento degli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania,nel tentativo di tranquillizzarlo. Un tentativo che si è da subito rivelato vano in quanto il quarantacinquenne, forte della sua corporatura robusta e della sua statura di un metro e novanta, è riuscito a spingere via alcuni viaggiatori e a bloccare la capotreno contro le pareti della carrozza, impedendole ogni movimento.
All’arrivo nella stazione di Piazza Cavour il treno ha arrestato la marcia per la prevista fermata e l’uomo, afferrando per il braccio la dipendente Trenitalia, l’ha violentemente strattonata fuori dal convoglio.
Sulla banchina la donna, bloccata in modo da non potersi liberare, è stata trascinata per alcuni metri dall’energumeno che continuava ad intimarle di far ripartire il treno, tanto lui non l’avrebbe lasciata andare. Nel contempo, però, sono arrivati i poliziotti della Polfer che, immediatamente intervenuti dopo la richiesta della capotreno, contrastando la notevole stazza dell’uomo, sono riusciti a liberare la donna e a bloccarlo. Condotto negli Uffici della Polizia Ferroviaria,il quarantacinquenne è stato sottoposto ad un controllo presso la banca dati delle Forze dell’ Ordine dalla quale sono emersi a suo carico numerosi precedenti specifici e di Polizia.
Gli agenti della Polfer hanno quindi proceduto all’arresto del pregiudicato per i reati di sequestro di persona e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, al termine degli accertamenti, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria che nella mattina odierna ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare della detenzione in carcere.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Gori e fratelli Abbagnale in campo per il fiume Sarno

Gori. Un click per il Sarno: Gori e i fratelli Abbagnale scendono in campo per la salvaguardia del fiume. In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente,...

In pensione Angelo Terranova, il poliziotto che indagò sulla strage di Lauro

NAPOLI-SANT'ANASTASIA. Il Comandante della Sottosezione Autostradale di Napoli Nord va in pensione: un poliziotto di razza che, in circa 40 anni di attività, è...

Caivano. Si allontana dall’ospedale, anziano in pigiama soccorso in strada

CAIVANO. Ieri pomeriggio gli agenti del Distaccamento Polizia Stradale di Nola, reparto dipendente della Sezione Polizia Stradale di Napoli, sono intervenuti presso lo svincolo...

Allerta meteo arancione, a Napoli chiusi parchi e cimiteri

NAPOLI. A seguito dell’allerta meteo “arancione" diramato dalla Protezione civile regionale che prevede “precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, localmente di...

Saviano-Somma. Piazze di spaccio e racket alle imprese, cinque arresti

SAVIANO-SOMMA VESUVIANA. Droga e pizzo, sgominato gruppo criminale. Anche Eugenio D'Atri e Giovanni D'Avino ("‘O bersagliere" ) raggiunti dall'ordinanza di custodia cautelare. Sgominato dalla Squadra...
- Advertisment -