martedì 16 Aprile 2024
HomeComunicati stampaDal 17 giugno al 13 luglio Dignità Autonome di Prostituzione a Castel...

Dal 17 giugno al 13 luglio Dignità Autonome di Prostituzione a Castel Sant’Elmo

In scena dal 17 giugno al 13 luglio al Castel Sant’Elmo di Napoli DIGNITÀ AUTONOME DI PROSTITUZIONE, lo spettacolo / evento di Luciano Melchionna in un nuovo allestimento ideato per l’antica fortezza partenopea.

Torna a Napoli, dal 17 giugno al 13 luglio 2022 nella splendida cornice di Castel Sant’Elmo, “Dignità Autonome di Prostituzione” di Luciano Melchionna in un nuovo allestimento realizzato da Teatro Bellini – Fondazione Teatro di Napoli ed Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania.

48 edizioni, oltre 400 repliche e più di 650.000 spettatori di numerose città italiane sono, in estrema sintesi, i numeri che dimostrano il successo di questo spettacolo/evento che torna adesso in scena in una nuova edizione ideata e costruita per l’imponente fortezza partenopea con un cast, in parte rinnovato, che annovera circa 30 interpreti di più generazioni, tra attori, performer, cantanti e musicisti.

“La Direzione regionale Musei Campania – si legge in una nota – ha condiviso con entusiasmo fin da subito questo progetto. Castel Sant’Elmo torna ad essere protagonista della programmazione culturale della città di Napoli, mettendo di nuovo a disposizione della comunità i suoi straordinari spazi. Questo spettacolo sarà, dunque, l’occasione per tornare a stare insieme dopo due anni di separazione”.

L’originale format inventato da Luciano Melchionna con Betta Cianchini ripropone il suo irresistibile gioco teatrale, trasportando artisti e pubblico in una vera e propria “casa chiusa” ovvero “un’isola che non c’è – sottolinea Luciano Melchionna – dove ricoverare e proteggere gli artisti che, come le prostitute, sono abbandonati a sé stessi da un sistema poco attento al valore degli esseri umani e delle minoranze”.

“Il bordello dell’arte più famoso del mondo”, diretto da “Papi” (lo stesso autore e regista Luciano Melchionna) è lo spazio in cui prostitute e gigolò (attrici e attori) allietano la serata degli avventori/clienti (il pubblico), lasciandosi scegliere, non prima di aver contrattato il prezzo con lo spettatore, per offrire tante e diverse “pillole di piacere”, ovvero monologhi teatrali e performance, anche “one-to-one”, di circa 15 minuti ciascuno.

Pillole di piacere per il cuore e per la mente, perlopiù testi inediti, scritti da Luciano Melchionna, su temi scottanti di grande attualità. “Storie di vite diverse – aggiunge l’autore e regista – vissute nella solitudine, nell’emarginazione, nella sopraffazione, raccontate da personaggi (eroi e supereroi della quotidianità) in lotta per la verità e in cerca della libertà di essere se stessi. Diversità, diritti negati, amore, sesso, giustizia, prostituzione, pedofilia, omosessualità, militarismo, ingiustizia e indifferenza sono alcune delle urgenze che abitano le storie raccontatile e rivissute, ogni volta, fino in fondo, dai prostituti e dalle prostitute nelle stanze segrete del Bordello dell’Arte, con parole dure, poetiche e sferzanti, capaci di far riflettere, divertire e suscitare emozioni”.

Dopo qualche ora e tante “Pillole di Piacere”, vendute e comprate, “Papi” Melchionna richiama tutti, “clienti e prostitute”, per una coinvolgente Festa della vita, il corale momento finale dello spettacolo, dove “ci si regala finalmente la gioia dello stare al mondo, della condivisione e dell’amore”. Biglietti: euro 30 (ridotti euro 25).  Info: Teatro Bellini tel. 081 5499688, www.enteteatrocronaca.it e www.teatrobellini.it

Crediti essenziali e info

Dignità Autonome di Prostituzione

di Luciano Melchionna

dal format di Betta Cianchini e Luciano Melchionna

regia Luciano Melchionna

costumi Milla

disegno luci Gianni Caccia

con

la Famiglia di Dignità (attori e musicisti): Raffaella Anzalone, Raffaele Ausiello, Antonio Barberio,  Maria Bolignano, Carlo Caracciolo, Betta Cianchini, Riccardo Ciccarelli,  Cinzia Cordella, Veronica D’Elia, Valentina De Giovanni, Renato De Simone, Annarita Ferraro, Carla Ferraro, Martina Galletta, Mariano Gallo,  Raffaele Giglio, Luciano Giugliano, Her, Daniela IoIa, Vincenzo Leto, Luigi Lombardi, Dolores Melodia, Daniele Mango, Claudio Marino, Daniele Russo, Sabba, Simona Seraponte, Pierfrancesco Scannavino, Irene Scarpato, Patrizia Spinosi, Sandro Stefanini, Toto Traversa, Riccardo Villari, Annarita Vitolo

ospiti in alcune repliche:

Alessio Arena, Ars Nova, Francesco Forni, Gnut, Ensemble Paese Mio Bello, Dario Sansone, Ensemble Suonno D’ajere,

prodotto da:

Teatro Bellini – Fondazione Teatro di Napoli,

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

in collaborazione con:

Direzione regionale Musei Campania

Date: 17 e 18 giugno; dal 22 al 26 giugno; dal 28 giugno al 3 luglio; dal 5 al 13 luglio

Luogo: Castel Sant’Elmo, via Tito Angelini 22, Napoli

Orario:  20.30

Biglietti: intero € 30; ridotto under 30 / over 65 € 25

Dove acquistare:

on-line sui siti www.enteteatrocronaca.it e www.teatrobellini.it

e nei punti vendita autorizzati Azzurro Service www.azzurroservice.net

Durata: circa 4 ore

Info e biglietteria: Teatro Bellini tel. 081 5499688

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti

Rubriche