venerdì 21 Gennaio 2022
HomeSportDe Giovanni e Ruotolo: "Stop al campionato di calcio, non è Repubblica...

De Giovanni e Ruotolo: “Stop al campionato di calcio, non è Repubblica banane”

Covid. Stop al campionato, lo scrivono in una nota lo scrittore Maurizio de Giovanni e il senatore Sandro Ruotolo del Gruppo Misto- Ecosolidali, ma la lega calcio non è intenzionata a fermare le partite.

“Continuare a giocare il campionato di calcio di serie A, oltre a falsare irrimediabilmente ogni tipo di risultato finale, in queste condizioni dimostra, una volta di più, che il governo del calcio non è altro che una repubblica delle banane che vive nell’assoluta inconsapevolezza di quello che accade nel mondo. Chiediamo perciò l’immediata interruzione del campionato per salvare almeno la faccia di uno sport così amato che assomiglia sempre di più a quelli che ballavano sul ponte del Titanic mentre la nave affondava”.

Inoltre lo scrittore ha aggiunto una sua considerazione, in un post pubblicato su fb dedicato ai calciatori, giustamente fa leva sulla responsabilità che ognuno ha in questo momento storico, c’è ancora una pandemia, che andrebbe presa un po’ più sul serio.

“Per favore, che non scendano in campo. Meglio il tavolino che avallare questa clamorosa, assoluta assenza di considerazione per ogni principio di sport e di lealtà.
Che vincano pure, ma senza la soddisfazione di giocare.

E’ quello che conta, no? Che vincano pure, e tanti

auguri. Devo essere davvero diventato vecchio. Questo calcio non mi diverte proprio più”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti