giovedì 13 Giugno 2024
HomeAttualitàDomani sciopero dei lavoratori del trasporto ferroviario ed automobilistico dell’EAV

Domani sciopero dei lavoratori del trasporto ferroviario ed automobilistico dell’EAV

Domani i Lavoratori del trasporto ferroviario ed automobilistico dell’EAV torneranno a scioperare dalle 9:00 alle 13:00. Non lo faranno per rivendicare aumenti salariali, magari!!!

Sciopereranno e protesteranno perché l’EAV non rispetta gli accordi che ha sottoscritto per l’organizzazione del personale e non rispetta neanche le disposizioni interne, che essa stessa ha emanato, per la concessione delle ferie durante l’anno.

Per domani sono già iniziate alcune azioni di boicottaggio allo sciopero messe in campo dai “solerti” funzionari aziendali che evidentemente, avendo a cuore le sorti dell’EAV, stanno ulteriormente stressando il personale coi loro comportamenti ostruzionistici, al limite della normativa in materia di regolamentazione degli scioperi.

I Lavoratori però sanno bene come rispondere a queste provocazioni. Invitiamo questi “soggetti” ad impegnare in modo analogo le loro “intelligenze” così da garantire un servizio ferroviario appena decente in tutti i giorni dell’anno, senza trucchetti come il dimezzamento delle composizioni dei treni o la diminuzione della frequenza delle corse ferroviarie, spacciandola per potenziamento del servizio, la soppressione con motivazioni fantasiose di corse automobilistiche e ferroviarie.

Oramai in EAV siamo in piena deriva autocratica e autoreferenziale, comportamento che nel breve periodo causerà sempre maggiori tensioni e proteste, oltre ad un aumento esponenziale dei contenziosi legali. D’altronde l’aumento dei costi aziendali, a causa proprio dei risarcimenti da pagare ai dipendenti che hanno vinto le cause contro l’azienda, è un dato acclarato ed una scelta antieconomica che pare non preoccupare, almeno all’apparenza, il management dell’EAV: saranno i cittadini della Campania a pagare per queste scelte, come al solito!!

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche