domenica 26 Maggio 2024
HomeCronacaDonna morta a Miano, sul corpo lividi e contusioni "datati"

Donna morta a Miano, sul corpo lividi e contusioni “datati”

NAPOLI. Miano, la donna trovata morta è stata colpita con una stampella, sul suo corpo lividi e contusioni “datati”. Lunedì l’autopsia per accertare le cause della morte.

E’ stata colpita con una stampella “reiteratamente” al culmine di una lite con il marito, Fortuna Bellisario, la 36enne trovata morta nel suo appartamento di Miano, quartiere nel napoletano. Ad essere arrestato dalla Polizia di Stato con l’accusa di omicidio volontario, il marito Vincenzo Lopresto di 41 anni. E’ stato proprio l’uomo ieri a chiamare il 118 quando si è reso conto che la donna non respirava più. Il medico legale che ieri ha eseguito un primo esame sul corpo della donna, ha riscontrato segni di percosse: lividi e contusioni “datati”. Sarà però l’ autopsia, prevista per lunedì , a stabilire le cause del decesso della donna.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche