sabato 29 Gennaio 2022
HomePoliticaElezioni Parthenope. Presentate le liste

Elezioni Parthenope. Presentate le liste

NAPOLI. È ufficialmente partita la campagna elettorale all’università degli studi di Napoli “Parthenope”, ove i prossimi 18 e 19 maggio, gli studenti di tutto l’ateneo saranno chiamati ad eleggere la rappresentanza studentesca in seno al Consiglio di Amministrazione, al Senato Accademico ed ai vari Consigli di Dipartimento.

I Candidati al Senato Accademico sono Luigi Spinosa, Davide Battipaglia, Manuel Melandri, Paride Piro e Pasquale Ziello.

Al Consiglio di Amministrazione emerge la candidatura di Tommaso Petito, Senatore Accademico uscente e fondatore dell’associazione Nuovi Orizzonti Universitari (NOU).
«Sono soddisfatto ed entusiasta del fatto che le realtà associative esistenti nel nostro Ateneo abbiamo visto in me la figura di candidato unitario al Consiglio di Amministrazione – afferma Petito – dunque il mio doveroso ringraziamento va all’Associazione SOS Studenti, Listagram che numericamente raccolse alla scorsa tornata elettorale un riscontro positivo soprattutto sui dipartimenti economici ed UDU che ha dato una continuità alla loro rappresentanza decennale. Il cammino che iniziai all’epoca con la mia associazione finalmente volge ad uno dei traguardi più alti della rappresentanza studentesca e va ai miei amici ed alla mia squadra di sempre un’ammirazione verso il loro lavoro ed impegno che ha reso possibile tutto ciò, trovando adesioni oltre il polo di Monte di Dio, fino al dipartimento di scienze motorie a via Acton e di ingegneria al centro direzionale. Ovviamente è stato proprio sul programma che abbiamo ricevuto una risposta positiva da parte di tutte le realtà dal primo momento, che hanno, appunto, dato continuità a punti importanti e rilevanti della scorsa tornata elettorale come una navetta pubblica che da piazza municipio a monte di dio, una convenzione con parcheggi che hanno ormai fissato prezzi orari di monopolio, maggiori sessioni straordinarie per studenti svantaggiati, una palestra a via Acton per scienze motorie e nuove convenzioni con enti e società private e l’ufficio placement per l’inserimento lavorativo nella fase del post-lauream».

A presentare le liste agli organi superiori, Simone Rappucci, fondatore dell’associazione SOS Studenti, una delle realtà associative presenti nell’ateneo insieme con l’unione degli universitari (UDU), NOU e Listagram.
«Queste tornata elettorale è stata capace di riunire in un grande contenitore le più disparate realtà associative, al di là di ogni logica politica e partitica – dichiara Rappucci, che continua – l’obiettivo comune è fare sinergia e lavorare in comunione per tutelare al massimo i diritti degli studenti e dare loro risposte che attendono da tempo. Sono onorato della fiducia accordatami dagli amici Carlo Palmieri, Francesco Peluso (UDU) e Tommaso Petito (NOU), da Francesco Peluso e Carlo Palmieri (UDU) nel consentirmi di essere il Presentatore di Lista al Senato Accademico, al Consiglio di Amministrazione ed al Nucleo di Valutazione».

Ed è lo stesso Carlo Palmieri ad affermare che: «In questo periodo di lontananza della popolazione studentesca da quella che è la rappresentanza, abbiamo messo al primo posto la diffusione delle nostre pratiche piuttosto che far partire una guerra elettorale. Il nostro gruppo è formato da studenti con le provenienze più variegate e tutti fuori da logiche di partito, in questi anni le associazioni UDU-SOS-NOU hanno collaborato per riuscire ad ottenere dei risultati ed era giusto presentare un programma ed una lista comune. Anche Listagram, associazione principalmente presente sui dipartimenti economici, è stata di parere concorde con la nostra visione. Abbiamo trovato una sintesi equilibrata sui vari organi, cercando di rispettare e rappresentare tutte le sensibilità presenti.
È anche importante – prosegue Palmieri – il sostegno che tutti i candidati hanno scelto di dare alla Lista UDU al CNSU in particolare a Luisa Fiengo che è le candidate dell’UDU Napoli. Spero di aver lasciato in eredità a questo nuovo gruppo di rappresentanza un bagaglio di esperienza e competenze da cui poter trarre insegnamento e aiuto».

«Insomma – conclude Simone Rappucci – ci sono tutte le condizioni per una campagna elettorale che mi vedrà impegnato su più fronti, tra cui probabilmente, quello delle prossime amministrative di Napoli, ove si fa forte l’ipotesi di una mia candidatura.»

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti