venerdì 14 Maggio 2021
HomeCultura e SpettacoliEnzo Catapano da San Giuseppe al film di Salemme FOTOGALLERY

Enzo Catapano da San Giuseppe al film di Salemme FOTOGALLERY

SAN GIUSEPPE VESUVIANO. Reduce dall’enorme successo al cinema con “Se mi lasci non vale”, nuovo film di Vincenzo Salemme, l’attore Enzo Catapano, originario di San Giuseppe Vesuviano, racconta, con grande umiltà e simpatia, in una breve intervista, le sue esperienze e collaborazioni avute durante la sua interessante carriera artistica.

 

Qual è stata la tua prima esperienza come attore? E quali le collaborazioni artistiche?

 

<<La mia prima esperienza artistica è stata nel 2000 con la compagnia di Mazio Honorato e Antonio Ferrante sul palco del teatro Sannazzaro di Napoli dove rappresentavo Pulcinella ovvero il grande Antonio Petito: è stata un’ emozione fantastica>>.

 

<< Ho lavorato, per citarle soltanto alcune,  a “Domenica in” con Mara Venier, ho avuto la fortuna di conoscere il grande Pippo Baudo nella trasmissione “Sabato italiano”, ho collaborato anche con Enzo Gragnaniello in una tournèe teatrale dal titolo “L’erba cattiva non muore mai” , ho recitato in “Un posto al sole estate” dove interpretavo il poliziotto Luigi Zattiniello e tanto altro ancora>>.

 

Com’è stato recitare con Salemme nel film “Se mi lasci non vale”?

<<E’ stato magico. Vincenzo, oltre ad essere un grandissimo attore e regista straordinario, proviene dal teatro e sà bene come porsi sul palco e come accogliere gli attori: è un maestro, è davvero un signore!>>

 

C’è una scena del film che ricordi con maggior piacere?
<<Sì. Premesso che tutte le scene del film sono belle e divertenti quella che ricordo particolarmente è di sicuro quando Buccirosso, che deve interpretare un attore, dice: “Devo entrare nella parte” e Salemme risponde: “ E’ semplice: basta c’ arape e tras”>>.

 

C’è invece un ruolo da te interpretato che ti fa sorridere particolarmente?

<<Forse proprio quello del cameriere nel film di Salemme>>.

 

C’è una scena di un famoso film che avresti voluto interpretare?
<<Sì, il ruolo del grande Nino Manfredi in “Operazione San Gennaro”: questo film lo considero un vero e proprio capolavoro>>.

Quali sono, secondo te, le caratteristiche caratteriali fondamentali per essere considerato un bravo attore?
<<Un buon attore deve sicuramente avere alla base degli studi. Deve essere una persona umile e credere nelle proprie potenzialità, solo così potrà andare avanti nella sua carriera a testa alta. L’ improvvisazione è fine a sè stessa, un attore non ha futuro se non ha preparazione>>.

 

Cosa ti senti di dire ad un giovane che cerca di intraprendere la carriera di attore?

<<Io ho la fortuna di fare ciò che desideravo e ad un giovane che sogna di diventare attore dico di provare e crederci senza lasciarsi condizionare da chi crede che sia una strada difficile e dura: non bisogna mai tappare le ali ai giovani!>>.

 

Puoi anticiparci qualocosa sui tuoi prossimi impegni?

<< Stiamo lavorando ad un progetto teatrale  e, assieme ad un gruppo di amici, è nata una nuova realtà: “Cafè cabaret”>>.

 

Vuoi dire qualcosa ai nostri lettori?

<<Seguiteli perché sono un gruppo di giornalisti fantastici, cordiali e belli>>.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti