lunedì 26 Febbraio 2024
HomeAttualitàFemminicidio, studenti e avvocati ne parlano all’istituto Salesiani

Femminicidio, studenti e avvocati ne parlano all’istituto Salesiani

Napoli. “Se ti annienta non è amore”, questo il titolo dell’incontro organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Napoli questa mattina, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’evento si è svolto al teatro “Salvo d’Acquisto” dell’Istituto Salesiani  nel quartiere Vomero di via Scarlatti a Napoli e tematica centrale quella del femminicidio, terribile piaga sociale che non accenna a diminuire. Sconfortante l’ultimo report del Viminale, dopo il brutale assassinio di Giulia Cecchettin, il numero delle donne uccise dall’inizio dell’anno sono 105. Di queste 82 sono state ammazzate in ambito familiare e affettivo. Cinquantatré, ha sottolineato ancora l’analisi del Viminale, hanno trovato la morte per mano del partner o di un ex partner. Una statistica agghiacciante che, ha chiarito l’indagine, è aumentata rispetto allo scorso anno e che rischia di crescere ancora nei prossimi mesi. Da qui dunque la necessità di sensibilizzare le “giovani leve” anche con l’ausilio di incontri-confronto in grado di coinvolgere i ragazzi delle scuole superiori, affinché anche dalle aule scolastiche, insieme alle famiglie, possa partire quell’educazione affettiva e di pieno rispetto per il prossimo di cui, più di tutto, si sente necessariamente bisogno in questi tempi. Dei tragici “effetti” del sentimento malato si è dunque parlato questa mattina sul palco dell’auditorium dei Salesiani. All’incontro con i ragazzi del plesso didattico partenopeo (alcuni hanno anche ricordate le vittime di femminicidio). Hanno preso parte, con il direttore dell’istituto don Francesco Gallone, il presidente del Coa Napoli Immacolata Troianello; l’ex capo dipartimento per la giustizia minorile e di comunità Gemma Tuccillo; gli avvocati Federica Mariottino, Nathalie Mensitieri e Riccardo Guarino; il sostituto procuratore presso la procura minorile Claudia De Luca; la criminologa Antonella Formicola e la dirigente della divisione Polizia Anticrimine Nunzia Brancati. Sul palco a parlare con i ragazzi, anche i genitori di Stefania Formicola, vittima di femminicidio nel 2016 a Napoli. “Obiettivo degli avvocati – ha spiegato l’avvocato Mariottino – è quello di essere presenti al fianco delle istituzioni nella lotta contro tutti gli stereotipi di genere e di contribuire a diffondere la cultura della legalità nelle scuole”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche