venerdì 24 Maggio 2024
HomeAppuntamentiGiancarlo Siani, l'Istituto De Luca Picione ricorda il giornalista ucciso

Giancarlo Siani, l’Istituto De Luca Picione ricorda il giornalista ucciso

CERCOLA. L’Istituto Comprensivo De Luca Picione – Caravita in prima linea per la legalità: gli alunni commemorano il giornalista Giancarlo Siani.

Mercoledì 23 settembre 2015 alle ore 11.00, presso la biblioteca comunale “Giancarlo Siani” di Cercola sita in via Nuova Caravita 41, avrà luogo una celebrazione pubblica per ricordare il trentennale della morte del giornalista Giancarlo Siani. La manifestazione, organizzata dall’Istituto Comprensivo “De Luca Picione – Caravita” in collaborazione con il comune di Cercola che ha patrocinato moralmente l’evento, vedrà la partecipazione degli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado, che depositeranno nei locali della biblioteca una coroncina a memoria degli alti ideali legati alla figura del giornalista partenopeo. All’incontro prenderanno parte il sindaco Avv. Vincenzo Fiengo, il dirigente scolastico Maria Rosaria Stanziano e Leandro Limoccia vicepresidente dell’associazione Libera. A moderare il tavolo dei relatori,  la giornalista Maria Consiglia Izzo, responsabile del portale vanityher.com. Durante il dibattito, saranno proiettati alcuni filmati tratti da documentari sull’attività giornalistica di Giancarlo Siani. L’evento, sponsorizzato dalla libreria Marsiglia di San Giorgio a Cremano con il suo titolare Luca Marsiglia, vedrà esibizioni musicali dal vivo proposte dall’associazione “Largo alla Musica”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche