Home Sport Giro D’Italia a Napoli, tappa anche a Bacoli. Della Ragione: ‘Gioia’

Giro D’Italia a Napoli, tappa anche a Bacoli. Della Ragione: ‘Gioia’

Egea - Black Friday

Napoli. Grande emozione per il popolo napoletano, dopo ben 45 anni torna il Giro d’Italia per l’edizione del 2022 . Il percorso della tappa sarà di 149 km con partenza da Napoli con cinque giri di un circuito molto duro tra  Bacoli e il Monte di Procida.

Grande la gioia del sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione: “È vero. È ufficiale. Ce l’abbiamo fatta, finalmente. Il Giro d’Italia torna a fare tappa a Bacoli, dopo 45 anni. Sarà la tappa dei Campi Flegrei. La corsa ciclistica più importante della nostra nazione, e tra le più importanti al mondo, attraverserà 5 volte la nostra città. Per 5 volte mostreremo a milioni di appassionati la meraviglia del Castello Aragonese, di Miseno, delle Palazzo Imperiale, della Città Sommersa di Baiae. Per 5 volte, in una delle tappe più belle della corsa rosa, mostreremo al mondo il lago Fusaro, la Casina Vanvitelliana, l’antico porto militare di Misenum. Bacoli e Monte di Procida. I Campi Flegrei. Affacciati sulla Capitale della Cultura 2022, Procida. È una gioia immensa, frutto di un grande lavoro istituzionale che ha coinvolto i sindaci flegrei e la Città Metropolitana di Napoli. In un circuito bacolese e montese, di circa 19 km. Abbraccio forte Enrico Panini ed Elena Coccia. Ringrazio tutti i colleghi che hanno sposato questa straordinaria sfida. L’abbiamo portata avanti, in silenzio. Ed oggi festeggiamo. Con articolo a tutta pagina sulla Gazzetta dello Sport. E le parole, che ci entusiasmano, di Mauro Vegni, storico direttore del Giro d’Italia per il gruppo RCS. Maggio 2022. Una data storica, che non dimenticheremo mai più. Insieme, vivremo un grande evento, che la nostra città merita. All’altezza dei nostri sogni. Un passo alla volta. Anzi. Una pedalata alla volta”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Nessun commento