mercoledì 28 Settembre 2022
HomeAppuntamentiGiugliano in festa per la Madonna della Pace

Giugliano in festa per la Madonna della Pace

GIUGLIANO. Festa della Madonna della Pace. Tra eventi religiosi e folcloristici, con processioni, fuochi d’artificio, luminarie e i tanto attesi “volo dell’angelo”, la folla giuglianese vive un sentito momento di fede tra commozione ed entusiasmo.

La viglia di pentecoste, quest’anno corrispondente allo scorso sabato 7 giugno, ha aperto i tradizionali festeggiamenti per la loro amata “Mamma della Pace”, organizzati dalla “Congrega della Madonna della Pace” in collaborazione col Santuario dell’Annunziata. Lo scorso Lunedì 9 giugno, i festeggiamenti sono entrati nel vivo già dalla mattina: con la Santa Messa, celebrata nella chiesa dell’Annunziata dal Vescovo della diocesi di Aversa, Monsignor Angelo Spinillo e seguita poi dal primo volo dell’angelo della giornata. L’angelo, interpretato dalla piccola Teresa Niola, ha incantato i fedeli e gli spettatori con la sua discesa verso la Madonna cantando e lanciando petali, ed una volta di fronte alla Madonna ha recitato la poesia a lei deidicata. I festeggiamenti sono poi proseguiti con la processione che ha attraversato tutto il centro di Giugliano fino a rientrare la sera verso le 23.30 quando la Madonna della Pace, trasportata su un Carro e seguita dai fedeli e dalle “bianco vestite”, ha fatto il suo ingresso in piazza Annunziata che gremita di gente attendeva il secondo volo dell’angelo della giornata, questa volta con protagonista la piccola Maria Teresa Abbate.

L’emozione e la commozione che si avverte, evidenzia che il sentimento di devozione per la Madonna della Pace è immenso per i fedeli di Giugliano e non, inoltre le sue celebrazioni lasciano esterefatti, quasi senza parole, anche i semplici spettatori.

Questa tradizione del culto della Madonna della Pace , trae origini -secondo la leggenda popolare – dal ritrovamento della statuina raffigurante la Vergine, che secondo alcuni venne trasportata da Bisanzio in Campania, nei pressi di Cuma, per essere poi trovata da due contadini con dei buoi che appena la videro si inginocchiarono. La statua venne quindi trasportata a Giugliano, nel luogo dove successivamente è stato costruito il santuario. Poi nel 1739 il Vaticano riconobbe la Madonna della Pace, ordinandone i festeggiamenti che si tengono attualmente dalla vigilia di Pentecoste fino alla domenica successiva.

Domani, saranno ancora tantissime le persone ad attendere in piazza gli ultimi due voli dell’angelo, quello mattutino e quello notturno che chiuderanno così i festeggiamenti di una celebrazione che da sempre, anno dopo anno, commuove ed entusiasma giuglianesi e non.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti