mercoledì 24 Aprile 2024
HomePoliticaIncendio a San Vitaliano, il consigliere M5S Capasso: "Aumentare i controlli"

Incendio a San Vitaliano, il consigliere M5S Capasso: “Aumentare i controlli”

Marigliano. Dopo l’incendio divampato ieri in un sito di stoccaggio di rifiuti a San Vitaliano, il consigliere comunale di Marigliano, Francesco Capasso, ha scritto al sindaco di Marigliano, alla segreteria ed all’assessore all’ambiente per richiedere un tavolo tecnico e predisporre provvedimenti precauzionali a tutela della salute dei cittadini.

“L’incendio  ha interessato rifiuti di materiale plastico ed altro di ignota natura con il conseguente possibile sviluppo di contaminanti ambientali”, si legge nel documento protocollato da Capasso che oltre ad essere consigliere comunale di Marigliano è da poco anche portavoce del MoVimento 5 Stelle presso la città metropolitana di Napoli.

In seguito all’incendio dello stabilimento, situato al confine tra San Vitaliano e Marigliano, “si è verificata una grave situazione di emergenza a causa della colonna di fumo sviluppatasi e del conseguente rischio di coinvolgimento della popolazione e delle abitazioni ricadenti lungo la linea interessata dalla colonna di fumo stessa”

Capasso ha chiesto la convocazione urgente di un tavolo tecnico con Prefettura, sindaci dei comuni limitrofi,  protezione civile, Vigili del Fuoco, Carabinieri, 118 ed Arpac per monitorare e scongiurare eventuali contaminazioni di acque e terreni.

“In queste ore ho provveduto a protocollare una richiesta al Sindaco di Marigliano affinché adotti tutti i provvedimenti precauzionali necessari per fronteggiare l’ennesimo danno ambientale che colpisce il nostro territorio” – dichiara Francesco Capasso – “Mi chiedo quante volte dovremo assistere a tutto questo? Ancora una volta i rifiuti bruciano e siamo costretti a contare i danni soprattutto ambientali e sanitari causati dalla ricaduta al suolo dei fumi tossici. È necessario aumentare i controlli, creare criteri più stringenti per il rilascio delle autorizzazioni, solo così si potrà dare un segnale di discontinuità col passato”

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche