giovedì 29 Febbraio 2024
HomeEconomiaInnovaway nomina Salvatore Anania Chief Human Resources Officer

Innovaway nomina Salvatore Anania Chief Human Resources Officer

Il Gruppo Innovaway, tra le Top 50 aziende nel settore ICT, annuncia l’ingresso di Salvatore Anania nel ruolo di Chief Human Resources Officer (CHRO). Questa nomina rappresenta un passo significativo per l’azienda, che festeggia il venticinquesimo anniversario dalla sua fondazione.

Salvatore Anania, con una solida carriera nel settore IT nelle HR di Aziende multinazionali come IBM e Kyndryl dove ha maturato competenze a livello nazionale ed internazionale, si unisce a Innovaway in un momento cruciale della sua storia. La sua visione strategica sarà un elemento chiave per guidare la crescita delle risorse umane all’interno dell’organizzazione.

In merito alla sua nomina, Salvatore Anania ha dichiarato: “Sono entusiasta di unirmi al team Innovaway nel ruolo di Chief Human Resources Officer in un momento così cruciale della nostra azienda. La storia di 25 anni è un patrimonio di esperienze e successi e credo che il meglio sia ancora davanti a noi. Come nuovo membro del Leadership Team sono determinato a sostenere la crescita della Società in ogni ambito, garantendo ad ognuno la possibilità di eccellere nel proprio ruolo. La competenza è la chiave per affrontare le nuove sfide con sicurezza e successo. Guardo al futuro con grande ottimismo e con l’obiettivo di contribuire al raggiungimento di nuovi traguardi ambiziosi. Sarà mio impegno promuovere una cultura aziendale resilientemente innovativa e orientata al risultato, assicurando che ogni persona sia parte integrante della nostra visione di successo”.

Il CEO di Innovaway, Antonio Giacomini, ha accolto Anania nel team dichiarando: “Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Salvatore Anania come nostro nuovo Chief Human Resources Officer. La sua esperienza e competenza internazionale nel settore IT saranno cruciali nel perseguimento del nostro obiettivo di diventare uno dei principali player della Digital Transformation. Siamo certi che la sua leadership sarà determinante nel potenziamento di una cultura aziendale che promuove l’eccellenza”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche