lunedì 26 Luglio 2021
HomeCronacaIschia, controllo del flusso turistico. Sanzioni e un arresto

Ischia, controllo del flusso turistico. Sanzioni e un arresto

I carabinieri della compagnia di Ischia – nell’ambito dei servizi disposti dal Comando provinciale di Napoli – hanno svolto un servizio straordinario volto al controllo e al monitoraggio dei flussi turistici e alla prevenzione dei reati.

Alta l’attenzione dei carabinieri dell’isola che hanno affrontato il primo grande ponte dopo le restrizioni imposte dalle norme anti-contagio. Basti pensare che – da sabato scorso ad oggi – sono sbarcate sull’isola oltre 45mila persone.

I carabinieri della compagnia ischitana insieme a quelli del nucleo cinofili di Sarno hanno identificato nella giornata di ieri più di 150 persone e 50 veicoli in arrivo presso i porti di Ischia e Casamicciola Terme, invitando i turisti a non abbassare la guardia e a rispettare le norme anti-covid ed il distanziamento sociale.

Durante le operazioni, i militari hanno segnalato alla prefettura 2 assuntori di sostanza stupefacente ed effettuato diverse sanzioni al codice della strada.

A finire in manette, invece, un 31enne di origini tunisine. L’uomo – arrestato in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Napoli – era sottoposto alla misura della libertà vigilata. I carabinieri della stazione di Forio hanno segnalato le diverse violazioni del 31enne all’autorità giudiziaria che ha emesso l’ordine di carcerazione.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti