lunedì 4 Marzo 2024
HomeAttualitàLa terra dei giochi, centinaia di alunni per il libro di Stefano...

La terra dei giochi, centinaia di alunni per il libro di Stefano Esposito

Napoli. È il secondo libro della collana KIDS, lanciata dalla Giannini Editore, “La terra dei giochi” di Stefano Esposito è stato presentato iggi all’Istituto Comprensivo De Amicis-Baracca.(San Pasquale a Chiana, Napoli). Ospiti d’eccezione don Maurizio Patriciello e Antonello Meola (associazione Core a core). Ad accogliere gli ospiti la dirigente Adelia Pelosi. La presentazione chiude un progetto interdisciplinare, guidato dalla docente Monica Albore, che ha coinvolto quasi 200 alunni della scuola elementare “De Amicis-Baracca”. Dopo la lettura del libro, i bambini hanno intrapreso un percorso laboratoriale e realizzato manufatti con materiali riciclabili.
È una trasformazione straordinaria quella che compie Stefano Esposito, l’autore “muta” la terra dei fuochi nella “Terra dei giochi”. Il libro raccoglie due brevi favole. La prima, spiega con delicatezza l’attualità ai bambini. La piaga della terra dei fuochi è raccontata da Esposito con un linguaggio semplice adatto ai più piccoli. L’autore, nel libro, omaggia due dei simboli alla lotta ai roghi tossici: don Maurizio Patriciello e la giornalista Nadia Toffa, scomparsa prematuramente. Il secondo racconto, Super Luce, illustra l’importanza della raccolta differenziata, del riciclo dei materiali e delle energie alternative, valorizzando le diversità, l’accettazione dell’altro; valori necessari per la lotta al bullismo. Le illustrazioni sono state curate da Martina Russo.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche