lunedì 20 Maggio 2024
HomeAttualitàLavoratori dello spettacolo in ginocchio, l'appello di Fiorenza Calogero

Lavoratori dello spettacolo in ginocchio, l’appello di Fiorenza Calogero

Emergenza Covid-19, la grave situazione degli operatori che lavorano nel mondo dello spettacolo e della cultura. L’appello della nota artista Fiorenza Calogero.

Una situazione disastrosa quella degli operatori dello spettacolo. Artisti, fonici, sarte e tanti altri lavoratori che “vivono” grazie ai concerti e alle rappresentazioni teatrali, oggi a causa del lockdown, sono senza lavoro e costretti da casa e per mezzo social a combattere per far valere i propri diritti. Da troppi decenni ormai la cultura e lo spettacolo sono stati considerati settori “leggeri”, “superficiali” e di “hobbystica”. Nulla di più sbagliato, il mondo che ruota intorno è composto da gente che investe e che ci lavora soprattutto. Tra i tanti appelli lanciati in questi giorni c’è anche la voce dell’artista stabiese Fiorenza Calogero, che sin dal primo giorno in cui il “sipario” è calato ha subito delineato il disagio che di lì a breve avrebbero vissuto tutti gli operatori del settore. E anche questa mattina si rivolge al ministro Franceschini affinchè le regioni saldino almeno gli spettacoli realizzati in precedenza, perchè chi fa questo mestiere sa perfettamente che quando si collabora con gli Enti il pagamento non è immediato, anzi in molti casi bisogna attendere addirittura anni. E’ questo quello che si chiede, di procedere almeno al pagamento del lavoro già svolto, un aiuto necessario per quella categoria di lavoratori già da troppi decenni sminuita, ma che merita la stessa attenzione delle altre. “Dovremmo chiedere al ministro Franceschini di far pagare immediatamente dalle Regioni tutti quei fondi che devono ricevere i Comuni per gli eventi culturali, già realizzati” spiega l’artista: “considerando il dramma di tutti gli artisti e aziende collegate che stanno vivendo in questo momento di totale abbandono. Attendere questo inutile travaglio di carte è davvero insostenibile. In ogni caso sono fondi già stanziati e approvati! Stiamo aspettando il pagamento degli eventi culturali Poc Regione Campania dal 2017. Non intervenire significa essere degli irresponsabili! Chi artista, produttore, manager, musicista non attende da anni il pagamento fondi Poc?”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche