venerdì 3 Febbraio 2023
HomeCronacaLotta ai "botti" illegali, in una casa sequestrati dalla Finanza oltre 230...

Lotta ai “botti” illegali, in una casa sequestrati dalla Finanza oltre 230 chili

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha sottoposto a sequestro
oltre 200 chili di fuochi d’artificio non a norma, destinati alia vendita illegale, a danno della tutela,
della sicurezza e della salute dei cittadini.
Nonostante le prossime festivita natalizie non s1ano cosl imminenti, le Fiamrne Gialle hanno
intensificato i controlli rivolti al contrasto della commercializzazione illecita di materiali esplodenti,
che iniziano sin d’ora a fare la loro comparsa per strade e negozi.
All’esito di alcuni riscontri info-investigativi, in particolare, i Finanzieri della Compagnia di Nocera
inferiore hanno eseguito un intervento presso l’abitazione di un trentottenne di Sant’Egidio del Monte
Albino (SA).

E proprio nel corso della perquisizione e stata scoperta la presenza di un ingente quantitativa di “botti”
illegali, tra cui batterie pirotecniche e petardi “fotoflash “, tutti sprovvisti dei requisiti minimi di
sicurezza e di qualsivoglia autorizzazione alla detenzione, esponendo ad un costante ed elevato
rischio di esplosione anche le abitazioni adiacenti.
La merce, per un totale di oltre 4.500 articoli, tra manufatti esplodenti e centraline elettriche per il
controllo a distanza dei fuochi artificiali, era stata accuratamente occultata nel vano cantina; dopo
aver provveduto al sequestro, i militari ne hanno imrnediatamente curato il trasferimento presso un
deposito autorizzato, in attesa della perizia tecnica degli artificieri della Questura di Salerno, che ne
determinera l’indice di pericolosita.
ll responsabile è stato intanto denunciato a questa Procura della Repubblica per le gravi violazioni
alle norme in materia di pubblica sicurezza.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti