venerdì 17 Settembre 2021
HomeAppuntamenti"Male capitale", il libro di Catello Maresca, domani in biblioteca

“Male capitale”, il libro di Catello Maresca, domani in biblioteca

SAN GIORGIO A CREMANO. Domani, martedì 15 marzo, alle 18, nella biblioteca di villa Bruno, sarà presentato il libro “Male capitale”.

La misera ricchezza del clan dei Casalesi” alla presenza dell’autore, il sangiorgese Catello Maresca, magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. L’incontro sarà introdotto dal sindaco Giorgio Zinno e dall’assessore alla sicurezza Ciro Sarno. Catello Maresca, in magistratura dal 1999, è tra i pubblici ministeri più esposti nella lotta alla camorra. Ha coordinato le indagini e l’arresto del boss Michele Zagaria e del superkiller Antonio Iovine. Ha inoltre partecipato all’operazione Spartacus III contro il gruppo Schiavone e svolto indagini in ambito internazionale, come l’operazione Gomorrah. 

Da conoscitore profondo delle dinamiche criminali dei Casalesi e delle loro collusioni con la politica e l’imprenditoria, Maresca ne divulga la storia in un reportage caratterizzato dalla preponderanza delle foto – di Nicola Baldieri – inserite in un plot narrativo che mescola realtà e fantasia, ricorrendo ad un linguaggio ironico, dissacrante, dal forte timbro parodistico, se non apertamente caricaturale. Un escamotage compositivo, a suo dire dettato dalla necessità di rendere avvincente il racconto al figlio di 12 anni nel rispondere alla sua legittima curiosità sul lavoro del padre, sui rischi che comporta e sull’opportunità di continuarlo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti