lunedì 8 Marzo 2021
Home Cronaca Meningite, caso sospetto a Marigliano. La smentita dell'ASL

Meningite, caso sospetto a Marigliano. La smentita dell’ASL

Allarme meningite a Marigliano. Una docente della scuola elementare di Faibano è deceduta stanotte a causa di una meningite fulminante. La donna è stata colpita dal virus ieri pomeriggio. Allertata l’Asl per la profilassi del caso. Chiusa, ovviamente, la scuola.

MARIGLIANO – Una insegnante di 58 anni, Raffaella Angelillo, è morta nella notte all’ospedale Cotugno di Napoli, per una sospetta meningite batterica. La donna, residente a Marigliano, insegnava alla scuola elementare Siani, in località Faibano, immediatamente chiusa dal sindaco Antonio Carpino. Bambini, insegnanti e personale scolastico, ha fatto sapere il sindaco, sono già stati sottoposti alla profilassi del caso.

Secondo le prime notizie dell’ASL, l’insegnante era stata colpita da una forma virale. Alle 10:00 arriva la smentita. L’insegnante è morta di encefalite da streptococco pneumoniale, non da meningite da meningococco, per cui non c’è necessità di chemio profilassi, ma solo di sorveglianza per conviventi e contatti stretti.

“Al momento non abbiamo ancora alcuna diagnosi ufficiale” – ha dichiarato il sindaco Carpino – ma abbiamo comunque allertato tutti i medici e i pediatri del territorio, e chiunque ritenga di aver avuto contatti con l’insegnante può rivolgersi al proprio medico”.

In città la notizia si è rapidamente diffusa, e anche altre scuole del territorio sono rimaste semideserte. “C’è molto allarme. Per tranquillizzare tutti abbiamo disposto, nonostante non sia previsto, la disinfezione di tutte le scuole del territorio”, conclude Carpino.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti