mercoledì 28 Settembre 2022
HomeAttualitàIl mercato del lavoro nell'area nolana, se n'è discusso a Marigliano

Il mercato del lavoro nell’area nolana, se n’è discusso a Marigliano

MARIGLIANO. “La riforma del lavoro (Jobs act) – Il mercato del lavoro nell’area nolana”, il tema del convegno che si è tenuto ieri nell’aula consiliare del Comune di Marigliano.

Promosso dal Gruppo Parlamentare di Scelta Civica per l’Italia che ha illustrato la riforma del lavoro (Jobs act) in discussione al Parlamento, in questi delicati momenti della politica nazionale. Ad organizzarlo il professor Pasquale Mautone del coordinamento regionale di Scelta Civica, che ha citato il riformismo del giuslavorista Massimo d’Antona barbaramente ucciso dalle Brigate Rosse, ha visto la partecipazione di don Aniello Tortora (delegato della Curia Nolana per il Welfare e il lavoro) che ha sottolineato l’insegnamento di Giovanni Paolo II in tema di tutela della dignità dell’uomo poiché “il lavoro non è una merce”. E poi un intervento di don Pasquale Capasso per la grande sensibilità a favore delle “dramatis personae”.
I saluti sono stati portati da Gaetano Bocchino, segretario cittadino del PD che ha sottolineato l’importanza dell’impegno comune per riuscire a vincere le elezioni comunali e dare una speranza di sviluppo e progresso alla città di Marigliano, mentre la professoressa Angela Mautone, candidata al consiglio comunale di Marigliano come indipendente nel PD ha sottolineato l’importanza delle riforme sul lavoro del Governo Renzi evidenziando le criticità del lavoro nel mondo della scuola, con l’auspicio che il Ministro Stefania Giannini riesca a “risolvere il problema della precarietà di chi ha vinto un regolare concorso e non riesce ad ottenere la stabilità del posto di lavoro”.
Poi Manuela Formicola, avvocato, candidata al Parlamento Europeo per Scelta Europea, nella circoscrizione meridionale, ha sottolineato l’importanza dell’Europa per le tematiche del lavoro al fine di “creare un mercato del lavoro concorrenziale coniugandolo con le buone politiche attive di promozione dell’occupazione”.
Nello La Gala candidato al Consiglio Comunale, invece ha sottolineato l’importanza delle politiche riformistiche proposte dal Governo Renzi in tema di occupazione auspicando che presto anche a Marigliano si possa parlare di sviluppo sostenibile.
Fuori programma l’intervento dell’ex sindaco Felice Esposito Corcione che ha ripercorso i momenti difficili della sua amministrazione spiegando come il “polo florovivaistico” è stato letteralmente eliminato per realizzare finalità non in linea con gli interessi generali.
Assai apprezzato invece l’intervento del candidato sindaco Sebastiano Sorrentino che ha ribadito il suo impegno per lo sviluppo della Città auspicando, da imprenditore, una riduzione del costo del lavoro.
L’incontro è stato moderato dalla giornalista Loredana Monda che ha brillantemente condotto i lavori e il dibattito, ove l’on.le Salvatore Piccolo del PD ha spiegato la prospettiva in tema di lavoro del Governo Renzi che è in carica da solo 65 giorni e si sta fortemente impegnato per aumentare i livelli occupazionali.
Da ultimo l’apprezzato intervento dell’onorevole Antimo Cesaro – vice capogruppo di Scelta Civica e componente della Commissione Lavoro – che è stato relatore alla Camera del decreto Poletti, che ha spiegato le ragioni del riformismo di Scelta Civica e la proposta sull’utilizzo del “contratto a tempo indeterminato ad efficacia crescente” come modello di tutela per i nuovi soggetti che entrano nel mondo del lavoro.
Tra i presenti una platea qualificata di avvocati del Foro di Nola, dirigenti e dipendenti del Comune di Marigliano e tanti cittadini interessati a comprendere, con un linguaggio di verità, che il lavoro si crea creando le “condizioni favorevoli di mercato” e non con le inutili promesse elettorali.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti